x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
comunicato stampa

Basket: Porto San Giorgio torna a vincere

3' di lettura
700
da Sangio Basket

andrea cempini


Una squadra nuova e piena di entusiasmo, capace di reagire anche alle peggiori difficoltà con la maturità di una veterana.

E' di nuovo combattiva e vincente la Radiawin Sangio Basket, dopo la vittoria di domenica scorsa sul campo di Lanciano la testa è già tutta verso la partita di domenica prossima, al PalaSavelli, contro il Montegranaro.

L'uomo del giorno è Andrea Cempini, classe 1970, miglior realizzatore italiano di tutta la C1, con i suoi 471 punti, davanti perfino al mitico Mario Boni. Un momento di grazia per il giocatore pisano che si racconta così: "Questa è la mia stagione numero 26, ormai da quattro o cinque anni il mio modo di giocare si è stabilizzato e io faccio quello che so fare: segnare punti. Per questo sono stato coinvolto nel progetto della Radiawin Sangio Basket e sono felice sia cosi. Sono 11 mila i miei punti in carriera finora, devo ringraziare i compagni di ieri e di oggi che mi hanno consentito di raggiungere questo risultato".

Cempini è arrivato a Porto San Giorgio grazie a capitan Roberto Tortolini: "Avevo giocato con Roberto, ad Ascoli, sapevamo di poter far bene insieme. Mi ha chiamato l'estate scorsa per propormi questa avventura, mi ha raccontato quanta passione c'è per il basket a Porto San Giorgio, non ci ho pensato neppure un secondo e ho detto sì".

Una squadra nata dal nulla, sulle ceneri di un passato glorioso, dieci giocatori che non si conoscevano per nulla, con un uomo simbolo, Tortolini, di grande esperienza: "Sono entrato in questo gruppo e la cosa bella è stata l'immediata complicità che abbiamo costruito, l'entusiasmo. Abbiamo fatto gruppo subito e abbiamo bruciato le prime tappe". Poi è arrivato lo stop e la squadra che ha perso quattro partite consecutive.

Come si esce da crisi così? "Era un calo fisiologico che ci aspettavamo, verso Natale abbiamo pagato pegno contro squadre più mature di noi, il 5 gennaio la brutta sconfitta in casa che avrebbe potuto mandarci col morale a terra. Per fortuna abbiamo saputo reagire, siamo tornati in palestra con serietà e continuità e alla fine le vittorie sono tornate e sono le cose che fanno superare tutti i problemi".

La vittoria di domenica scorsa è stata la ciliegina sulla torta, il Lanciano volava vincere a tutti i costi ma non cè stato verso: "Abbiamo difeso con grande carattere, spero sia la strada giusta per tornare quelli di prima. Ci abbiamo messo passione e un gioco di squadra in difesa che ci mancava. Io e Tortolini in campo cerchaimo di guidare i giovani ma la vera guida di tutti è il coach Ripa che è una persona onesta e schietta, serio quando occorre, complice quando serve. Credo sia l'allenatore migliore per questo gruppo, pur tra mille difficoltà che ha dovuto affrontare".

Gli obiettivi di domani? Resteresti a Porto San Giorgio? "Il progetto nostro e della società è di arrivare tra le prime quattro squadre del campionato. Per quanto mi riguarda resterei molto volentieri a Porto San Giorgio, stare al mare per me vuol dire stare a casa e questo progetto che è nato attorno a me e a Roberto lo sento anche un po' mio".



andrea cempini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2012 alle 16:12 sul giornale del 24 gennaio 2012 - 700 letture