x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
comunicato stampa

Sant'Elpidio a Mare: Le rose scarlatte di Aldo Di Bendetti non appassiscono mai

2' di lettura
543
da Comune di Sant\'Elpidio a Mare
www.santelpidioamare.it

Paola Gassman e Pietro Longhi

La stagione teatrale “Incontroluce” del Teatro Cicconi di Sant’Elpidio a Mare riprende dopo la pausa natalizia con “Due dozzine di rose scarlatte”, un intramontabile successo di umorismo raffinato e di sensualità galante e discreta, scritto nel 1936 da Aldo De Benedetti per Vittorio De Sica e Giuditta Rissone.

Considerato uno dei capisaldi di quella corrente nota come "commedie dei telefoni bianchi", in cui le schermaglie coniugali e le quotidianità delle famiglie italiane si affrontavano con leggerezza e vivacità, il testo di De Benedetti conta un'innumerevole quantità di trasposizioni teatrali e cinematografiche, ufficiali e non.

Al centro della vicenda, sospesa nel tempo e nello spazio, giocata da tre (più uno) personaggi straordinariamente disegnati, un grosso mazzo di rose rosse consegnato per errore alla moglie anziché all'amante dell'ingegner Verani. Da questo equivoco si sviluppa una storia parallela sul desiderio e la necessità di sognare, un percorso iniziatico che ci farà riflettere sorridendo sulle nostre debolezze.

Del resto, come diceva Dumas “le catene del matrimonio sono così pesanti che bisogna essere in tre per sopportarle” e così oltre alla coppia è necessario che, di volta in volta, si aggiunga un terzo ad aiutare.

“Due dozzine di rose scarlatte” è una di quelle commedie che giocano sulle fantasie della seduzione, sui tradimenti immaginari, attraverso un sottile gioco psicologico che si dipana in un meccanismo teatrale perfetto, a metà strada tra l'arguzia del teatro inglese moderno e il vaudeville francese dove “il virtuale” si dimostra di gran lunga superiore “al reale”.

E, forse, proprio perché oggi la comunicazione avviene in gran parte attraverso internet, facebook e immagini virtuali, si può comprendere le ragioni del successo universale di questa bella commedia riproposta mercoledì 25 gennaio nell’interpretazione di due attori straordinari come Paola Gassman e Pietro Longhi, per la regia di Maurizio Panici.

Inizio spettacolo: ore 21.15
Info e prenotazioni: Tel. 0734 902107



Paola Gassman e Pietro Longhi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2012 alle 11:51 sul giornale del 23 gennaio 2012 - 543 letture