x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Assegnati 35mila euro in voucher per acquisto di servizi per minori e disabili

2' di lettura
946
da Provincia di Fermo
www.provincia.fermo.it

Provincia di Fermo

Nell’ambito della graduatoria relativa ai voucher per l’acquisto di servizi socio educativi per minori e disabili, il Settore Formazione Professionale, Scuola e Politiche del Lavoro della Provincia di Fermo ha assegnato a 20 donne residenti negli 8 Comuni interessanti dal bando una somma pari a circa 35.000 euro, con importi oscillanti tra i 900 ed i 3.600 euro a famiglia, per un totale di 39 voucher individuali.

I Comuni su cui ricade l’azione sono Amandola, Montefalcone Appennino, Montefortino, Montelparo, Smerillo, Santa Vittoria in Matenano per l’Ambito Territoriale Sociale XXIV, Campofilone e Pedaso per l’Ambito XXI.

Le spese ammissibili riguardano:

- servizi di prima infanzia (rette e servizi a pagamento per asili nido, centri estivi, attività extrascolastiche e doposcuola, centri ludico-ricreativi) servizi all’infanzia, scuole materne, ecc.) comprese quelle di baby sitting;

- integrazioni rette in caso di assenza dai servizi all’infanzia per malattia documentata;

- servizi per periodi delle vacanze scolastiche, organizzati da soggetti pubblici e/o privati che abbiano come obiettivo la socializzazione e la gestione di minori nel periodo estivo;

- frequenza presso ludoteche, campi scuola, laboratori, di attività strutturate di socializzazione, di occupazione del tempo libero, organizzati da soggetti pubblici e/o privati;

- attività di formazione anche culturale od artistica, diversi dalla frequenza di corsi scolastici, per la cui partecipazione le famiglie debbono sostenere il costo dell’iscrizione e/o della frequenza;

- accesso a servizi e prestazioni per figli disabili.

"L’obiettivo prioritario dell’intervento - afferma il Presidente Fabrizio Cesetti - è quello di offrire un aiuto economico alle donne, finalizzato a favorire il loro accesso a servizi di assistenza ai familiari, per migliorare la qualità della loro vita, facilitando la conciliazione dei tempi tra vita familiare e vita lavorativa. Tale intervento è anche finalizzato a consentire una loro maggiore partecipazione al mercato del lavoro".



Provincia di Fermo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2012 alle 15:49 sul giornale del 13 gennaio 2012 - 946 letture