Donne nel Risorgimento, successo al teatro dell'Aquila

Donne nel Risorgimento 2' di lettura 29/12/2011 -

Lo scorso mercoledì 28 dicembre al Teatro dell’Aquila di Fermo è andato in scena - Donne nel Risorgimento Arie e Duetti di donne combattute fra l’amore, il potere e il dovere - spettacolo di altissimo livello artistico con protagonista un cast prestigioso che ha entusiasmato il pubblico.



Le voci della soprano Patrizia Biccirè, (di Porto San Giorgio) e della mezzo soprano Serena Pasqualini ( di Tolentino) ampiamente apprezzate dalla critica e che vantano collaborazioni con i più importanti direttori - tra gli altri Antonio Pappano, Riccardo Muti e Claudio Abbado – con registi di chiara fama - tra cui Pier Luigi Pizzi, Luigi Squarzina e Hugo De Ana e con grandi orchestre del mondo, hanno interpretato arie e duetti da “Giovanna d’Arco”, “Il Trovatore, “Don Carlo” e Aida” di Giuseppe Verdi e dalla “Norma” di Bellini.

Patrizia Biccirè, in questa occasione, ha dato ulteriore prova della freschezza della propria voce e di una ammirevole presenza scenica. Forte coinvolgimento hanno suscitato nel pubblico anche i colori e il vigore della voce di Serena Pasqualini. Asciutta ed incisiva la regia di Paolo Baiocco (attore, regista e sceneggiatore di chiara fama) autore inoltre dei testi letti in scena dall’attore Giovanni Moschella. Costruendo un parallelismo tra fatti storici, culturali, oltre che musicali, tracciando le figure di grandi donne che hanno incrociato le vicende dell’Italia Risorgimentale i testi di Paolo Baiocco hanno costituito una sorta di utile guida all’ascolto, per nulla didascalica, né accademica, delle arie e duetti.

Ad accompagnare le voci della Biccirè e della Pasqualini l’orchestra Sinfonica Italiana Monteverdi che sotto la direzione sapiente ed energica di Carlo Tenan ha interpretato le pagine in programma offrendo un amalgama sonoro di grande efficacia. Ottima inoltre la prova del coro Vox Poetica Ensemble e d’effetto la scelta registica di proiettare in un maxi schermo, in fondo al palcoscenico, immagini tratte da stampe d’epoca di figure ed episodi trattati nello spettacolo.

Un evento di rara qualità, reso possibile grazie a Regione Marche, Provincia di Fermo, Provincia di Macerata, Comune di Fermo, Comune di Caldarola, e tanti altri sponsor che ci auguriamo possa essere presto replicato e possa circuitare in altri teatri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2011 alle 12:15 sul giornale del 30 dicembre 2011 - 685 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Stefania De Salvador

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tra





logoEV
logoEV