Porto Sant'Elpidio, appuntamento con 'Le forme della violenza'

porto sant'elpidio 2' di lettura 16/12/2011 -

E’ tutto pronto per l’iniziativa “Le forme della violenza”, l’evento itinerante promosso dall’assessorato alle Pari Opportunità della regione Marche, che si terrà sabato 17 dicembre a partire dalle 15 in Piazza Garibaldi.



Per l’occasione saranno installate delle sagome femminili e ci sarà una maratona di letture dedicate alla violenza sulle donne. Saranno presenti il sindaco Mario Andrenacci e l’assessore comunale e regionale alle pari opportunità Milena Sebastiani e Serenella Moroder. Prenderanno parte all’iniziativa anche la cantante marchigiana Lighea, mentre gli intermezzi musicali tra una lettura e l’altra saranno affidati a Beatrice Belleggia.

"Un`azione decisa e forte, un pugno nello stomaco per impatto emotivo- ha spiegato l`assessore regionale alle Pari Opportunità Serenella Moroder - che abbiamo voluto tenacemente per infrangere il muro di silenzio che impedisce la soluzione di questo dramma sociale di cui le donne continuano ad essere tristemente vittime. Cruenti cronache recenti, anche alla nostra regione, ci rendono ancora spettatori sconvolti e indignati di fronte agli abusi perpetrati sulle donne. E' quindi necessario affermare in modo chiaro la cultura del rispetto delle differenze e delle identità a partire dai giovani per una trasformazione culturale che deve registrare l`impegno di tutti, dalle istituzioni alla società civile".

Questo progetto, nell'ambito delle attività per le politiche di pari opportunità, ha visto per la prima volta riuniti insieme e collaborare fra di loro la Regione Marche, le cinque Province e ventuno Comuni marchigiani in una estesa campagna di informazione, sensibilizzazione e prevenzione sul fenomeno della violenza domestica sulle donne. Oltre alle istituzioni regionali, provinciali e comunali di pari opportunità sono stati coinvolti i centri antiviolenza, le associazioni e gli enti, l`Ufficio scolastico regionale e gli istituti scolastici superiori.

Sabato a Porto Sant’Elpidio saranno 100 le sagome di donne che, dopo aver “invaso” pacificamente le piazze principali delle cinque province e delle città di Urbino, Jesi, Osimo, Fabriano, Senigallia, Loreto, Urbino, Fano, San Benedetto del Tronto, Sant’Elpidio a Mare, Civitanova Marche, San Severino Marche, Castel di Lama, Fermignano, Falconara, Recanati, torneranno a far riflettere i cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2011 alle 18:25 sul giornale del 17 dicembre 2011 - 642 letture

In questo articolo si parla di attualità, pari opportunità, mario andrenacci, serenella moroder, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio, lighea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/s4V





logoEV
logoEV