Il comune si impegna a riavviare l'iter amministrativo per la variante di Via Respighi

fermo 2' di lettura 13/12/2011 -

Con una nota del 15 novembre scorso inviata all’Assessore all’Urbanistica, al Segretario Generale e al Dirigente del Settore Urbanistica, l’Ufficio di Pianificazione Territoriale del Comune di Fermo informava che l’approvazione del piano attuativo dell’Area Progetto 66 in variante al Piano Regionale Generale - in relazione al quale erano già intercorsi contatti tra l’Amministrazione e la proprietà per una possibile revisione in senso migliorativo delle opere compensative previste - sarebbe dovuta avvenire entro il 25 novembre.



Trascorsi tre giorni l’Ufficio, dopo aver effettuato un ulteriore calcolo, comunicava che il termine utile per l'approvazione era in realtà scaduto il 26 ottobre. L’Amministrazione, riscontrata la decadenza dell’atto, ha provveduto, durante la II° Commissione Urbanistica tenutasi il 21 novembre, a informare dell’accaduto i consiglieri presenti.

Il 29 novembre il Dirigente del Settore Urbanistica ha trasmesso al Sindaco, all’Assessore competente, al Segretario Generale del Comune e alla COOP Adriatica Scarl, proprietaria dell’area interessata, una nota esplicativa in merito all’avvenuta decadenza del procedimento amministrativo. La nota del dirigente, dopo aver ricostruito l’iter procedurale della variante ha chiarito che il decorso del termine era da ricollegarsi ad un mero errore di interpretazione normativa e di valutazione dell’Ufficio Pianificazione Territoriale.

"Abbiamo preso atto delle spiegazioni fornite dall’Ufficio" ha dichiarato l’Assessore all’Urbanistica, Paolo Rossi. "Si è trattato di una spiacevole svista che, tuttavia, contiamo di poter emendare avviando con la massima celerità il nuovo iter amministrativo.

L’Amministrazione è determinata a ricercare le soluzioni più congrue per realizzare le opere compensative previste nella variante oggi purtroppo decaduta, prefiggendosi di apportare significative migliorie all’originario progetto del centro sociale. Confidiamo nella responsabile disponibilità della proprietà a confermare gli impegni a suo tempo assunti con il Comune e la Città."


di Marco Vitaloni
marco@viverefermo.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2011 alle 17:55 sul giornale del 14 dicembre 2011 - 789 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, piano regolatore generale, Comune di Fermo, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sTR





logoEV
logoEV