Basket: trionfo della Sutor nel derby con Pesaro

Sutor, fabi shoes Montegranaro 4' di lettura 12/12/2011 -

Un’impresa straordinaria consente alla Fabi di passare di nuovo a Pesaro, per la quinta volta in 5 anni, per la gioia dei 900, impagabili, tifosi Sutorini giunti da Montegranaro.



E’ finita 68-71 una partita che ad un tratto sembrava persa, con la Scavolini che era saldamente in controllo, ma ribaltata completamente tra la fine del terzo quarto e l’inizio dell’ultimo grazie ad un McNeal strepitoso, alla difesa di Karl su White e un po’ a tutti, perché come con Treviso ancora una volta ognuno ha dato ciò che poteva per la squadra.

E’ la seconda vittoria di fila per la Sutor, la terza in questo campionato, ma una vittoria pesantissima anche per il morale perché arriva nella gara più sentita, il derby. Anche oggi le percentuali non sono state impeccabili (40% da 2, 26% da 3), ma come al solito i tanti rimbalzi soprattutto offensivi (19) hanno permesso ai ragazzi di Valli di avere spesso seconde chance al tiro.

Dopo il minuto di silenzio per ricordare Brent Darby, deceduto in settimana, l’inizio della gara è segnato da un’aggressiva Scavolini che va in controllo grazie a White: l’mvp della scorsa stagione mette in difficoltàMontegranaro che non riesce a trovare un rimedio alla fisicità dell’ala americana. Pesaro parte bene e riesce a scappare via fino al +12 (30-18) con Jones protagonista. I soliti Brunner e Ivanov tengono a galla i gialloblù, ma in attacco ci sono problemi evidenti e la Sutor va a riposo con 10 punti da recuperare, sul 34-24. La Fabi tira con 1/10 da tre in un primo tempo quasi da dimenticare.

Inizia meglio invece la seconda parte di gara: i gialloblù sono arrembanti, ma Pesaro riesce a mantenere un buon vantaggio nonostante Brunner e Ivanov continuino a banchettare sotto canestro. Al 28’ la Scavo è ancora a +12, ma nell’ultimo minuto del terzo quarto cambia la gara: la Fabi si riavvicina e sfrutta un tecnico fischiato ad un Hackett stasera sottotono per chiudere la terza frazione addirittura a -4, sul 51-47, dopo aver confezionato un 6-0 nei secondi finali. Lo Fabi cresce esponenzialmente, lo spettacolo ed il rumore che viene dal settore dei fantastici tifosi gialloblù pure: il boato arriva dopo un minuto quando prima la bomba di Karl, poi quella di McNeal regalano addirittura il +2 (53-51).

Dopo il time-out di Dalmonte, la Scavo si sveglia, torna avanti ma un’altra bomba di McNeal porta il nuovo pareggio a 56. La guardia della Fabi, dopo 30 minuti con tanti errori, si sveglia nell’emozionante ultimo quarto e spacca la gara in due. Sono suoi altri 4 punti che lanciano la Fabi sul 56-60. I padroni di casa rimettono il naso avanti (61-60), ma a 2’ dalla fine ci pensano prima McNeal, poi Zoroski con una bomba delle sue a riportare i gialloblu a +4. Pesaro rivede gli spettri del derby, mai vinto in casa, la Fabi in attacco non sbaglia più, mentre Karl esce per 5 falli dopo aver annullato White. Il canestro del 64-69 di Brunner a pochi secondi dal termine chiude la gara, c’è tempo solo per rifinire il risultato che si fissa sul 68-71.

La Fabi festeggia ancora all’Adriatic Arena e sale a 6 in classifica, mentre Pesaro resta a 8. Ben 4 giocatori in doppia doppia nel match (Brunner, Ivanov, Cusin e Jones), ma l’mvp è un eccellente McNeal da 12 punti nel solo ultimo quarto. Bene anche Mazzola, che è stato in campo ben 17 minuti. Sabato, sulle ali dell'entusiasmo, altra trasferta, a Milano, in cui la Fabi potrà cercare la terza vittoria di fila.

Questi i tabellini del match:

Fabi Shoes Montegranaro- Scavolini Siviglia 71-68 (12-15, 24-34, 47-51).

Scavolini Siviglia: White 16, Cavaliero 3, Hickman 15, Cusin 18, Flamini, Hackett, Lydeka, Jones 16. Non entrati: Traini, Alibegovic e Tortu’. Allenatore: Dalmonte.

Fabi Shoes Montegranaro: Karl 14, Zoroski 8, Antonutti, Di Bella 2, Mazzola 2, McNeal 18, Brunner 16, Ivanov 11. Non entrati: Piunti, Perini, Nicevic, Kirksay. Allenatore: Valli.


di Marco Vitaloni
marco@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2011 alle 15:26 sul giornale del 13 dicembre 2011 - 656 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, ancona, fermo, scavolini pesaro, fabi shoes montegranaro, sutor, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sPG