Sant'Elpidio: sicurezza sulla strada e sul lavoro, al via incontri di sensibilizzazione

Sicurezza: al via incontri di sensibilizzazione 4' di lettura 24/11/2011 -

Gli infortuni sul lavoro nel territorio del Comune di Sant’Elpidio a Mare nel biennio 2009-2010 sono aumentati quasi del 21%.



In particolare sono stati: 133 l’anno scorso (111 nelle fabbriche e nei cantieri e 22 sulla strada) e 110 nel 2009 (103 sui luoghi di lavoro e 7 quelli accaduti a danno di chi lavora sulla strada). Segno più anche per gli infortuni in itinere (casa-lavoro-casa): dai 43 del 2009 si è passati ai 61 del 2010. Sono i dati emersi nel corso della presentazione del progetto dal titolo “Cultura della Sicurezza e tutela della vita”, curato dalla Polizia Municipale del Comune di Sant’Elpidio a Mare (gruppo di lavoro: comandante mgg. Francesco Mollica e gli agenti Mascia Paolucci, Sara Lamponi e Stefano Smerilli) in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali, la Provincia di Fermo, l’Asur 11 e le sedi provinciali dell’Inail (Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) e dell’Anmil (Associazione Nazionale mutilati ed invalidi del lavoro). All’illustrazione del progetto (che ha visto anche la realizzazione di un vademecum che verrà recapitato a tutte le famiglie elpidiensi) hanno partecipato il sindaco Alessandro Mezzanotte che ha dichiarato: “il tema degli infortuni sul lavoro e della sicurezza sono di forte impatto sociale e le Istituzioni e gli organi preposti hanno il dovere di sensibilizzare l’opinione pubblica al rispetto delle più elementari norme in materia.

L’Amministrazione Comunale ha immediatamente recepito le esortazioni arrivate dalla Polizia Municipale per avviare una campagna di prevenzione e di informazione sia con il vademecum, valido e basilare strumento di conoscenza delle regole sulla sicurezza, che con incontri ad hoc, in particolare con gli studenti ed i giovani dei Cag”. L’assessore ai servizi Sociali Sibilla Zoppo Martellini ha aggiunto: “questo progetto è nato in concomitanza con l’apertura a Sant’Elpidio a Mare di uno sportello dell’Anmil perché questa Amministrazione vuole come Istituzione promuovere la tutela della vita e della sicurezza. Questo strumento vuol contribuire ad abbassare il tasso di infortuni attraverso la prevenzione e la formazione. Ci auguriamo anche che si tratti dell’avvio di un percorso verso una maggiore sensibilizzazione sul tema”; il comandante della Polizia Municipale magg. Francesco Mollica ha sottolineato: “L’Amministrazione Comunale e la Polizia Municipale da decenni operano sul tema della sicurezza a 360° gradi con incontri sulla legalità nelle scuole, misure ad hoc (segnaletica, 23 box velox, controlli sulle strade, semafori, informazione e prevenzione anche di tipo ambientale). Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare soprattutto le giovani fasce d’età ad un senso civico maggiore e alla prudenza: vogliamo contribuire a formare futuri lavoratori ma soprattutto futuri cittadini”; il dott. Lino Cimini, direttore della Sede Inail di Fermo ha voluto evidenziare che “la cultura della sicurezza non deve riguardare solo l’ambiente lavorativo ma deve permeare tutta la nostra vita (vedi gli incidenti domestici), facendo formazione presso i giovani si fa prevenzione due volte, è necessario che la sicurezza venga insegnata nelle scuole e che progetti come questi, come ha fatto il Comune di Sant’Elpidio a Mare, vengano portati avanti insieme, con una rete di enti in grado di promuoverli”.

Infine Gabriele Coccia, Presidente Provinciale Anmil ha aggiunto: ”riteniamo che questo progetto sia valido ed efficace e per questo lo abbiamo sostenuto proprio perché la nostra associazione è impegnata nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema delle sicurezza sul lavoro”. All’incontro, in cui sono stati rivolti sentiti ringraziamenti all’Assessorato Provinciale alle Politiche Sociali ed al Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di lavoro dell’Asur 11 di Fermo, hanno preso parte anche il prof. Maurizio Zingarini, Responsabile Regionale dei Volontari della Protezione Civile e la dott.ssa Alessandra Levantesi dell’Ufficio Cultura e Politiche Giovanili del Comune. Allo scopo di sensibilizzare la cittadinanza sul tema della sicurezza sulla strada e sul lavoro è stata predisposta una serie di incontri con gli studenti della scuola media, dell’Istituto Tarantelli, dei Cag e dei quartieri cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2011 alle 19:00 sul giornale del 25 novembre 2011 - 1919 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/r8z





logoEV