Incontro tra i vertici di Confartigianato e la Preside Scatasta

3' di lettura 09/11/2011 -

Sinergia tra Confartigianato Imprese Fermo e Ipsia “Ricci” per una scuola più aderente ai bisogni formativi. Martedì 8 novembre si è tenuto un incontro tra i vertici di Confartigianato e la Preside Scatasta: si va verso una stretta collaborazione e la firma di un protocollo d’intesa.



Si è svolto nella mattinata di martedì 8 novembre, un incontro tra i vertici di Confartigianato Imprese Fermo e la Preside dell’Ipsia “Ostilio Ricci” di Fermo, Stefania Scatasta. Un incontro nel corso del quale si è manifestata la volontà di stringere una collaborazione tra l’associazione e l’istituto affinché si possano mettere a punto – grazie ai suggerimenti e alle indicazioni che arrivano dalle aziende – un piano formativo che renda la scuola più aderente alle necessità e che non sia autoreferenziale ma collegata al mondo imprenditoriale a cui i ragazzi sono indirizzati.

L’incontro di mercoledì mattina – al quale hanno partecipato il Presidente di Confartigianato Imprese Fermo Luca Soricetti, il segretario interprovinciale di Confartigianato Guido Tarli e Paolo Tappatà della sede fermana dell’associazione – ha fatto seguito ad un precedente contatto avuto tra la scuola e l’associazione stessa presso la Camera di Commercio. In quell’occasione il Presidente Soricetti aveva fornito alla preside delle indicazioni utili per mettere a punto un piano formativo nuovo e più consono alle esigenze delle aziende, costantemente alla ricerca di personale specializzato.

Da allora la scuola ha lavorato attorno ad un nuovo progetto formativo in particolare per quanto riguarda l’indirizzo moda e il progetto benessere acconciatura ed estetista. “Grazie alle indicazioni avute da Confartigianato – ha osservato Stefania Scatasta – abbiamo messo a punto un progetto benessere che abbiamo depositato giusto qualche giorno fa in provincia affinché si mettesse in moto l’iter burocratico necessario dopo di che intendiamo muoverci con l’orientamento, incontrando le famiglie per far conoscere tale progetto in modo articolato”.

Accanto ai “corsi storici” proposti dalla scuola, dunque, l’Ipsia si sta muovendo per dare risposte concrete alle esigenze di personale specializzato espresse dalle aziende con corsi nuovi ed in questo il ruolo di Confartigianato si è dimostrato fondamentale in quanto indispensabile raccordo tra mondo del lavoro e scuola. “La nostra disponibilità a collaborare con la scuola è massima – ha osservato Guido Tarli – e siamo pronti a sottoscrivere un formale protocollo d’intesa con la scuola in modo da stringere i rapporti in modo concreto, continuando lungo la strada della collaborazione che abbiamo iniziato a percorrere”.

“Crediamo molto nella formazione – ha aggiunto il Presidente Soricetti – e siamo pronti a fare la nostra parte per arrivare ad avere una formazione immediatamente spendibile nel mondo del lavoro facendo da ponte tra la scuola e le aziende”. L’incontro si è concluso con l’impegno di rivedersi a breve: sarà l’occasione per illustrare, da parte della Preside, in modo dettagliato il progetto messo a punto recependo i suggerimenti a suo tempo avanzati da Confartigianato e per mettere in campo quella sinergia che possa rendere la scuola più rispondente alle esigenze di formazione di figure professionali appetibili per il mondo del lavoro. Seguirà la firma di un protocollo d’intesa che possa legare, in modo formale, associazione e scuola.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2011 alle 17:45 sul giornale del 10 novembre 2011 - 1229 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, protocollo d'intesa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rsS





logoEV
logoEV