Il Sindaco Brambatti sulla vicenda Marchetti Assocommercianti

Nella Brambatti 2' di lettura 03/10/2011 -

La presa di posizione dell’Assocommercianti, come si evince dalle parole del suo rappresentante, appare polemicamente strumentale. È paradossale che si accusi di incompetenza e immobilismo una Amministrazione che avrebbe dovuto, a suo avviso, nel giro di pochissimo tempo e con poche risorse disponibili, ribaltare una situazione di stallo non risolta dalla precedente Amministrazione nei suoi dieci anni di governo.



Basti pensare alla questione del project financing e a come, per anni, abbia tenuto in scacco qualsiasi ipotesi alternativa di intervento concreto in centro storico. O alle questioni del mercato settimanale e dell’arredo urbano, rimaste irrisolte da anni e per le quali adesso si invoca la bacchetta magica. “All’atto dell’insediamento abbiamo trovato ben poche risorse finanziarie” dichiara il Sindaco Brambatti “eppure siamo riusciti ad organizzare una stagione estiva che prevedesse, ad esempio, la Notte Bianca, l’iniziativa degli Happy hour, le fiere di Santa Maria e di San Savino.

Tante altre manifestazioni sono in programma, a cominciare dall’imminente Oktober Fest, da una fiera mercato delle eccellenze alimentari provenienti da varie regioni d’Italia che si terrà a fine ottobre, dalla festa del cioccolato che riguarderà invece il mese di novembre. Sempre a ottobre tornerà l’esperienza del mercato dei prodotti biologici con Madre Terra, di cui si sta valutando una periodicità mensile, e poi la Fiera di Natale e le altre iniziative che dovremmo organizzare per il periodo natalizio e su cui ci confronteremo a breve con i commercianti.”

“La programmazione delle iniziative e delle attività che riguardano il commercio” ha proseguito il Sindaco “si basa sulla necessità di mettere in rete le migliori energie in modo efficiente ma anche trasparente. Occorre che tutti facciano la propria parte senza scendere in polemiche stupide e inutili. Ci aspettiamo dalle associazioni del commercio un atteggiamento critico ma costruttivo, evitando che ci si abbandoni a dichiarazioni di tipo ricattatorio che nulla hanno a che vedere con l’atteggiamento responsabile che dovrebbe avere chi è chiamato a rappresentare una categoria produttiva.

La scelta dell’assessore Marchetti è stata dettata da valutazioni non solo politiche ma di apprezzamento per la sua intelligenza e capacità di dialogo, che sono doti fondamentali per chi è chiamato a ricoprire un ruolo di amministratore. Con altrettanta intelligenza e capacità di dialogo saprà rapportarsi anche con chi appare refrattario a tali strumenti. Nella consapevolezza che ogni scelta sarà realizzata cercando la più ampia condivisione possibile e con l’obiettivo di contribuire a creare le condizioni per lo sviluppo del commercio, vitale per la riqualificazione di ogni centro storico.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2011 alle 18:03 sul giornale del 04 ottobre 2011 - 503 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo, Nella Brambatti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pY7





logoEV
logoEV