Piccole e medie imprese in Brasile: opportunità, vantaggi e rischi

3' di lettura 27/09/2011 -

“I processi di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese in Brasile: opportunità, vantaggi e rischi”. E' il tema della relazione di Luca D'Aprile, amministratore unico di “Morison A.C.”, durante il seminario proposto dalla Provincia di Fermo in collaborazione con la Camera di Commercio e la sua Azienda Speciale “Fermo Promuove”.



Seminario per presentare l'anno dell'Italia in Brasile e le opportunità che lo Stato di Bahia può garantire alle piccole e medie aziende del sistema economico fermano. In un auditorium camerale gremito, Nazzareno Di Chiara, presidente di Fermo Promuove ha presentato gli ospiti, tra i quali l'ex senatore Giorgio Cisbani, conosce bene il Brasile, il missionario padre Alfredo Dorea, che ha invitato gli imprenditori fermani ad investire su Bahia, anche per incrementare i rapporti socio culturali e turistici tra le due realtà “diverse e distanti geograficamente – ha detto – ma cosi vicine non fosse altro per i circa 25 milioni di italo brasiliani che hanno la voglia e la possibilità acquistare prodotti italiani”.

“In Brasile è possibile esportare il nostro modello economico – ha detto Di Chiara – e favorire l'insediamento di piccole e medie imprese. Il Brasile è un Paese in forte crescita e noi, in sinergia tra Istituzioni e privati, non possiamo lasciarci sfuggire una occasione così importante”. Il presidente Cesetti, dopo che Sandro Coltrinari, vicepresidente camerale, in nome per conto delle Associazioni artigiane ha portato il saluto ai presenti - ha ribadito l'importanza di creare una finestra stabile in Brasile, al fianco delle piccole e medie imprese ed ha raccontato come “Da un incontro con Cisbani e padre Dorea, è nata la voglia di fare qualche cosa in comune, oltre che sostenere chi vorrà avviare rapporti economici con il Brasile”, ha detto.

“Con il Brasile possiamo crescere non solo economicamente – ha detto Di Battista nel suo saluto ai presenti – ma ampliare i rapporti sociali, culturali e turistici, grazie anche all'impegno di Regione e Provincia, con le quali la Camera di Commercio condivide numerose iniziative, frutto di una rete tra istituzioni, associazioni di categoria e privati che ci sta regalando numerose soddisfazioni”.

Nella sua relazione Luca D'Aprile ha detto che in Brasile “C'è la volontà di allacciare rapporti con le imprese italiane. Dobbiamo promuovere il nostro sistema economico – ha aggiunto – attraverso azioni mirate che possano offrire alle piccole e medie imprese il giusto appoggio per crescere e produrre in Brasile. Per le Pmi le opportunità ci sono: certo le difficoltà non mancano, ma attraverso un sistema integrato di internazionalizzazione ce la possono fare”. Le conclusione sono state affidate al vice presidente della Regione Marche, Paolo Petrini. Prima, però, il presidente Di Chiara ha rivolto un appello ai presenti: “Passiamo dalle parole ai fatti – ha detto - sostenendo il ricambio generazionale all'interno delle nostre aziende, dove i giovani sono sempre più protagonisti”.

Articolata la conclusione di Petrini: “Le Marche riscuotono quanto di buono fatto negli anni per l'internazionalizzazione. Per l'anno dell'Italia in Brasile, siamo la Regione capofila in considerazione che abbiamo lavorato anche sull'innovazione, la produzione, la cultura e il turismo. Dobbiamo puntare sull'identità italiana, aprendo le nostre conoscenze e capacità produttive agli altri.

In Brasile ci occuperemo non solo di calzature, ma di tutti gli altri settori economici, oltre ad appoggiare, per quanto ci consentirà le poche risorse a disposizione, quanti vogliono iniziare ad operare in Brasile. In questo è essenziale il ruolo della Camera di Commercio, che voglio ringraziare per le tante opportunità che garantisce all'economia locale, per promuovere il sistema Marche. Con le piccole e medie imprese aggregate, possiamo fare tanto e farlo bene anche in Brasile”, ha finito Petrini.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2011 alle 16:00 sul giornale del 28 settembre 2011 - 1034 letture

In questo articolo si parla di attualità, impresa, brasile, Camera Commercio Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/pLS