I musei di fermo aderiscono alle giornate europee del patrimonio

museo generico 1' di lettura 22/09/2011 -

Sabato 24 e domenica 25 settembre i musei di Fermo aderiranno, con la mostra “Licini-Morandi divergenze parallele”, alle GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO promosse dall’Unione Europea e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.



Le Giornate, fin dalla loro istituzione nel 1954, sono state apprezzate da tutti i cittadini che, attraverso questo momento di grande partecipazione, hanno avuto l’opportunità di conoscere lo straordinario patrimonio culturale europeo. Con l’ingresso gratuito nei luoghi d’arte e i molti eventi organizzati, si vuole permettere ai cittadini di scoprire liberamente i musei, offrendo lo spunto per una riflessione sulle fondamenta della nostra storia. Angeli e Bottiglie: suggestioni visive e tattili tra Licini e Morandi è l’iniziativa proposta alle ore 11 e alle ore 17 al Palazzo dei Priori di Fermo e al Centro studi “O. Licini” di Monte Vidon Corrado.

Un percorso inedito e gratuito, d’interazione tra i visitatori e le opere, che permetterà di evidenziare le peculiarità di ciascun artista ed i collegamenti con l’arte europea. Una forma inusuale per entrare nel vivo della mostra “Licini-Morandi: divergenze parallele”, l’evento che ha caratterizzato l’estate culturale fermana e che ha raccolto un grande successo di pubblico, promosso da Provincia di Fermo, Comune di Fermo, Centro Studi “O. Licini”, Centro studi “G. Morandi”, in collaborazione con la Società Cooperativa Sistema Museo. Tutti gli interessati sono invitati a prenotare la propria visita allo 0734 217140 o all’indirizzo e-mail museidifermo@comune.fermo.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2011 alle 18:51 sul giornale del 23 settembre 2011 - 681 letture

In questo articolo si parla di cultura, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/pDj





logoEV
logoEV