Dalla Provincia piena solidarietà al volontario della Protezione civile aggredito a Monterubbiano

Adolfo Marinangeli 2' di lettura 07/09/2011 -

In riferimento all’aggressione subita da Antonio Minopoli, volontario del Gruppo comunale di Protezione Civile di Porto Sant’Elpidio, l’Assessore Adolfo Marinangeli esprime tutta la solidarietà della Provincia di Fermo all’uomo, colpito alla testa con una pietra da un piromane intento ad appiccare un incendio nel territorio di Monterubbiano.



“Il Presidente Fabrizio Cesetti e il sottoscritto - dichiara Marinangeli - sono vicini ad Antonio Minopoli, così come a tutti i membri della Protezione Civile che stanno effettuando un lavoro difficile ed insostituibile e, stando agli ultimi avvenimenti, piuttosto pericoloso. Dopo l’arresto a Campofilone e l’aggressione a Monterubbiano, si delinea una duplice situazione: da un lato l’efficacia della nostra azione di controllo, molto intensa; dall’altro la presenza di persone dedite a provocare incendi, mettendo a repentaglio anche la vita dei cittadini.

Nel caso di Monterubbiano, abbiamo avuto la notizia pochi minuti dopo il fatto attraverso il contatto continuo con la Sala Operativa della Provincia e con i collaboratori del progetto sulla prevenzione degli incendi boschivi che portiamo avanti attraverso due picchi fissi, di cui uno proprio a Monterubbiano e l’altro a Smerillo. Ci sono poi due picchi mobili con due autovetture lungo la Valtenna e la Valdaso. Proprio quest’ultimo è accorso immediatamente, avvisando Carabinieri, Forestale e sistema del 118. Si tratta di un servizio estremamente importante per il territorio, che ha permesso quest’anno di non avere incendi di grande impatto e di aver, anzi, fermato numerosi tentativi ed atti delinquenziali che, purtroppo, si manifestano ciclicamente. La nostra Protezione Civile, in collaborazione con tutte le realtà operanti nel territorio, è da due anni impegnata a garantire la sicurezza, dalle manifestazioni ai boschi, fino al soccorso a mare.

Si tratta di attività poco visibili, silenziose, ma che poi producono sicurezza e ci permettono di vivere le nostre vacanze in tranquillità. La straordinaria sinergia emersa anche nei fatti di Monterubbiano è un segnale dell’efficienza dell’intero sistema operativo della nostra Provincia. Infine, un doveroso ringraziamento va al dottor Genga Direttore della Zona Territoriale 11 e a tutto il sistema del 118 e del personale del Pronto Soccorso di Fermo, che ancora una volta hanno dato prova di grande professionalità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2011 alle 18:29 sul giornale del 08 settembre 2011 - 695 letture

In questo articolo si parla di attualità, protezione civile, fermo, provincia di fermo, adolfo marinangeli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/o8f