Proseguono i lavori per il recupero della casa di Osvaldo Licini

Sopralluogo nella casa di Osvaldo Licini 2' di lettura 24/08/2011 -

Nuovo sopralluogo presso la casa natale di Osvaldo Licini, attualmente in fase di restauro. Sul posto l’Assessore provinciale alla Cultura Giuseppe Buondonno ed il Sindaco del Comune di Monte Vidon Corrado Andrea Scorolli. Con loro, oltre ai responsabili della ditta incaricata, agli ingegneri ed agli architetti coinvolti nel progetto, anche Giorgio Cozzolino, Soprintendente regionale per i Beni Architettonici ed Ambientali.



“Dopo l’incontro avuto ad Ancona con il Dott. Cozzolino per mettere a punto il progetto di riqualificazione della casa - afferma il Sindaco Scorolli - lo abbiamo voluto invitare nel nostro Comune per visitare la mostra “Licini-Morandi. Divergenze parallele” e per dirimere alcune questioni relative alla stessa casa, in particolare il posizionamento dell’ascensore. Cozzolino ci ha consigliato come intervenire in alcuni punti, concordando in altri con le modalità da noi già individuate. Suffragati dal suo parere tecnico, quindi, possiamo dire di essere pronti per la conferenza dei servizi con la Regione Marche, che dovrebbe tenersi entro la fine del mese di settembre, relativa ad un nuovo finanziamento regionale di circa 150.000 Euro che verrà messo a disposizione dalla Provincia di Fermo sempre nell’ambito del recupero della casa del pittore”.

“Siamo estremamente soddisfatti di quanto fatto finora - sottolinea l’Assessore Buondonno - e, soprattutto, della grande sinergia dimostrata dall’Amministrazione provinciale e dal Comune di Monte Vidon Corrado, oltre che del fondamentale sostegno da parte della Regione, più volte ribadito dall’Assessore Pietro Marcolini. Dopo il rifacimento del tetto dell’abitazione di Licini ed un breve periodo di ferie, la ditta ha già ripreso a lavorare. Noi siamo in attesa di incontrare i vertici regionali per definire i dettagli della seconda tranche di finanziamento. Questo progetto, unito ai risultati straordinari della mostra inaugurata lo scorso 25 giugno (quasi 5.000 i visitatori registrati al 23 agosto presso le sedi espositive di Fermo e Monte Vidon Corrado), sono, a mio parere, la migliore risposta alle polemiche sull’utilità o meno della Provincia di Fermo. Anche in ambito culturale, infatti, la nostra attività di valorizzazione dei piccoli centri sta dando risultati molto significativi, sia in termini di proposte che di strutture a disposizione delle varie comunità, e lungo questa direttrice continueremo ad operare per tutta la durata del mandato”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2011 alle 17:28 sul giornale del 25 agosto 2011 - 817 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, osvaldo licini, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oG4





logoEV
logoEV