Mr. Cittadino: oltre 600 studenti coinvolti grazie al contributo della Provincia

2' di lettura 27/07/2011 -

Grande successo, quest’anno nel fermano, per il progetto Mr. Cittadino realizzato dal Centro servizi per il volontariato - Marche per promuovere nei bambini e ragazzi delle scuole medie ed elementari i valori del volontariato e della cittadinanza attiva. Nell’anno scolastico appena concluso il progetto ha coinvolto quattro istituti secondari di primo grado della provincia di Fermo, 25 classi (nelle quali il progetto è parte integrante del Piano dell’offerta formativa), più di 600 studenti e 35 associazioni.



Il numero complessivo delle classi coinvolte non è stato mai così alto: grazie infatti al contributo di 800 euro della Provincia di Fermo, è stato possibile aggiungere 11 classi in più, rispetto alle 14 previste. In particolare hanno partecipato, a Fermo, 6 classi della scuola media Fracassetti, 7 classi dell’Istituto Betti e 5 di Capodarco, più 7 classi delle medie Borgo Rossetto di Porto San Giorgio.

Con ciascuna classe è stato realizzato un primo incontro comune di riflessione sul volontariato, i valori della solidarietà e della gratuità, la cittadinanza attiva ed un secondo incontro di presentazione delle associazioni del territorio rispetto alla loro attività e alla testimonianza dei singoli volontari (sulle esperienze vissute, le motivazioni e altro ancora). Francesco Brugnoni, neo-presidente della sede di Fermo dell’Associazione volontariato Marche (ente gestore del Csv – Marche) sottolinea come Mr. Cittadino sia “un progetto importante, che propone ai bambini e ai ragazzi la partecipazione e l’impegno alla costruzione del bene sociale come valori da insegnare a scuola attraverso la testimonianza dei tanti volontari coinvolti nel progetto”.

Particolare l’impegno delle sette classi dell’Istituto Borgo Rosselli, che hanno approfondito la tematica del volontariato in ambito socio- assistenziale, attraverso il miniprogetto “Dona cibo” realizzato dal Csv – Marche in collaborazione con l’associazione Centro di solidarietà di Porto San Giorgio. Gli studenti, insieme ai genitori, hanno portato a scuola prodotti alimentari a lunga scadenza da donare a persone indigenti, attraverso l’attività di raccolta e distribuzione gestita dal Centro di Solidarietà; hanno anche visitato il Centro e partecipato al confezionamento e alla distribuzione dei pacchi viveri.

Questo l’elenco delle associazioni che hanno partecipato la progetto: Cittadinanzattiva, Avis, Amnesty International, Il ponte, Liberi nel vento, Apm, Lipu, Unitalsi, Italia Nostra, Aloe, Afma, Un altro mondo (tutte di Fermo); L’Alveare di Monte Urano; Avis, Misericordia, Noi ragazzi del mondo, Unitalsi e Casa della memoria di Montegiorgio; Cvm, La strada-Cespi, Centro di solidarietà, Massimiliano Biondi, Unitalsi di Porto San Giorgio; Radio club costa adriatica, Federprociv, Croce verde di Porto Sant’Elpidio; Farsi prossimo e Funima internatinal di Sant’Elpidio a Mare; Croce Gialla e Unitalsi di Montegranaro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2011 alle 19:00 sul giornale del 28 luglio 2011 - 749 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro servizi volontariato, fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nRl





logoEV
logoEV