Amandola: si parla di biodoversità

foresta 2' di lettura 12/07/2011 -

Un’occasione per discutere ancora di biodiversità, in particolare di agrobiodiversità. L’opportunità è fornita dall’iniziativa che si svolgerà giovedì 14 luglio, alle ore 9, ad Amandola presso l’Auditorium V.Virgili.



Si tratta di uno degli appuntamenti che prende spunto dall’Anno Internazionale delle Foreste, in conseguenza del quale, è stato istituito dalla Giunta Regionale delle Marche con Deliberazione n. 204/2001, il “Tavolo regionale per le Foreste”. E’ previsto un percorso tematico con sei eventi in altrettante località delle Regione. Al centro delle conferenze i criteri di Gestione Forestale Sostenibile. L’Assam, l’Agenzia Settore Servizi Agroalimentare delle Marche, ha il compito di promuovere un dibattito pubblico riguardante il rapporto tra foreste e biodiversità. Il coinvolgimento dell’Agenzia nell’iniziativa trova ragione nelle numerose esperienze realizzate nel campo della biodiversità: dall’attuazione della legge regionale 12/03 (tutela delle risorse autoctone del territorio regionale), alla gestione dell’attività vivaistica forestale, per la quale la valorizzazione delle risorse genetiche locali costituisce un elemento saliente.

Ad Amandola è prevista l’autorevole partecipazione di rappresentanti delle istituzioni e del mondo della politica, fra in quali il Vice presidente della Giunta Regionale Paolo Petrini e l’Amministratore Unico dell’ASSAM Gianluca Carrabs. Tecnici qualificati affronteranno le problematiche legate alla conservazione della biodiversità a livello vivaistico e le iniziative che a livello regionale hanno visto le strutture vivaistiche forestali direttamente coinvolte in un progetto di salvaguardia della biodiversità forestale ed agraria. Si darà spazio inoltre a temi legati alla valorizzazione dell’agrobiodiversità, al valore della componente faunistica del territorio, nonché a specifiche esperienze in tema di conservazione di specie forestali di elevato significato ambientale realizzate in Regione dalla Facoltà di Agraria dell’Università Politecnica delle Marche nell’ambito di progetti comunitari.

Fra i relatori tecnici si segnala la partecipazione della dr.ssa Beti Piotto dell’ISPRA, del Dr. Pietro Perrino del CNR Istituto del Germoplasma di Bari, della dr.ssa Michela Baiocco collaboratrice ASSAM, del Dr. Perco Direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, della dr.ssa Gallucci e del dr. Bagnara della Facoltà di Agraria di Ancona. Coordinerà i lavori Luca Bonaccorsi, Direttore del quotidiano ecologista TERRA. La seconda parte della giornata prevede infine la visita al vivaio forestale “Alto Tenna” di Amandola, struttura ubicata nel suggestivo scenario dei Sibillini, che ospita da circa 10 anni una Banca del Germoplasma.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-07-2011 alle 12:22 sul giornale del 13 luglio 2011 - 681 letture

In questo articolo si parla di attualità, amandola, biodiversità, segni e suoni, foreste

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ne6