'Non a voce sola': in arrivo la 2a edizione della rassegna tutta al femminile

oriana salvucci 3' di lettura 04/07/2011 -

Partirà da Macerata giovedì 7 luglio alle 18.30, la rassegna “Non a Voce sola” fino a far tappa in Ancona il 16 luglio alla Mole. Già alla seconda edizione la rassegna parlerà di filosofia, poesia, narrativa, musica ed arte, ma tutta al femminile. Una evento che ripercorre un percorso conoscitivo del pensiero delle donne.



La rassegna nasce con la volontà di creare un luogo d'incontro per le donne, ma anche mettere in relazione donna e uomo. Uno spazio dove pensarsi e pensare il mondo. Le voci femminili calcano la scena. Si parla d'intellettuali, scrittrici, giornaliste, filosofe, musiciste, artiste che si interrogano sull'identità e sul genere, sulla differenza, sulla forza femminile, ma anche sul potere, sull’ambizione e la libertà. L'edizione di quest'anno sarà incentrato sul rapporto tra donna e spazio pubblico sia esso scenico, narrativo, filosofico, economico e politico.

Non si parla di nomi qualunque ma della scrittrice Lidia Ravera divenuta famosa per Porci con le ali e poi della saggia e spiritosa scrittrice Barbara Alberti. Ma anche la giornalista donna, ex direttore dell'Unità, Concita de Gregorio e poi Francesca Comencini, Paola Maugeri, Marta Morazzoni, Rosa Matteucci, Chiara Zamboni. Un'esplosione di donne di questo tempo fatta per le donne, ma anche per gli uomini che vogliono approfondire il pensiero femminile in un'epoca in cui gli uomini si soffermano troppo poco a pensare al pensiero di una donna. La grande novità, della seconda edizione 'Non a voce sola' sarà la presenza relatori maschi come Alberto Leiss, Sandro Bellassai, Stefano Ciccone. Presenza non casuali ma volute.

"Ho sempre pensato alla rassegna - ha affermato l'ideatrice della rassegna Oriana Salvucci- come uno spazio di relazione fra donna e donna, ma anche fra donna e uomo. Ho incontrato, su segnalazione di un’amica, l’esperienza di Maschile/Plurale, una rete di uomini che ha intrapreso un percorso speculare a quello della rassegna Non a Voce sola. Uomini che hanno trovato gli spazi e gli strumenti per avviare una ricerca sulla propria identità, sulle loro relazioni con le donne e con gli uomini, sul loro stare al mondo, sulla percezione del loro corpo e della loro sessualità."

Una rassegna dunque costruita e pensata come luogo d'incontro per le donne e sulle donne, ma pensata sopprattutto per far riflettere sul pensiero femminile sia alle donne, ma soprattutto agli uomini. Un andare alla scoperta attraverso questa rassegna fatta di donne, della loro libertà e la forza che le caratterizza. Le donne che spesso sanno donare un nuovo senso a questo tempo, ad ogni tempo.

Non sono mancati alla presentazione della Rassegna l'assessore alla cultura di Ancona Andrea Nobili, l'assessore alla cultura della Regione Marche Pietro Marcolini e i rispettivi assessori, sempre alla Cultura, dei comuni della rassegna tutte donne: Irene Manzi per Macerata, Sibilla Martellini di Sant'Elpidio a Mare, Anna Linda Pasquali per Porto Sant’Elpidio.








Questo è un articolo pubblicato il 04-07-2011 alle 22:56 sul giornale del 05 luglio 2011 - 1256 letture

In questo articolo si parla di attualità, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mWm





logoEV