Progetto 'Goes' e l'importanza di una rete di informazioni sulla percorribilità delle strade

Adolfo Marinangeli 1' di lettura 22/06/2011 -

È stato firmato ad Ancona la scorsa settimana un protocollo d’intesa tra la Regione Marche e le Province marchigiane per l’avvio delle procedure di sperimentazione ed implementazione di GOES “Good on Emergency Situation”, il progetto europeo di cui è partner associato la Provincia di Fermo.



“L’intesa si basa su un progetto a cui lavora, con impegno, la Protezione civile marchigiana - ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Comunitarie e Protezione Civile Adolfo Marinangeli -. Il monitoraggio è importante, soprattutto in un territorio con una conformazione come la nostra. Obiettivo, infatti, è quello di creare una rete per la raccolta quotidiana e la trasmissione di tutte le informazioni sulle condizioni di percorribilità delle strade provinciali, sia in condizioni di normalità che in situazioni d'emergenza”.

Il progetto GOES prevede che, al verificarsi di un problema o di un evento calamitoso che coinvolge la viabilità, gli operatori stradali, tramite un palmare dotato di GPS, trasmettano la segnalazione attraverso un form codificato. Mediante un sistema informativo territoriale, le informazioni sulla viabilità, archiviate e geo-riferite, verranno elaborate per fornire eventuali percorsi alternativi e provvedere automaticamente alla divulgazione dell’informazione in tempo reale alle strutture di Protezione civile, alle aziende di trasporto pubblico locale e agli utenti. Il progetto, della durata di 24 mesi, prevede un finanziamento complessivo di 525.000 euro, dei quali 393.750 finanziati dalla Commissione europea, con ripartizione tra i singoli partners.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2011 alle 18:58 sul giornale del 23 giugno 2011 - 795 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mrd





logoEV
logoEV