‘Più potere al Parlamento, si cambi la Costituzione’. Proposta shock di Ceroni

Remigio Ceroni 1' di lettura 20/04/2011 -

Il deputato marchigiano Remigio Ceroni lancia una proposta di revisione dell’art. 1 della Costituzione. “Parlamento centrale nel sistema istituzionale della Repubblica”.
 



La proposta di legge firmata da Remigio Ceroni (fermano e coordinatore regionale del Pdl marchigiano) è stata depositata due giorni fa alla Camera. “Occorre ristabilire la gerarchia dei poteri dello Stato – dice l’on. Ceroni –. Il Parlamento è sovrano, gerarchicamente viene prima degli altri organi costituzionali come magistratura e Consulta e presidenza della Repubblica”.

Secondo l’agenzia di stampa Dire, la proposta firmata da Ceroni conterebbe un solo articolo. Si chiede, di fatto, la sostituzione del comma 1 dell’articolo 1 della Costituzione con la seguente dicitura: “L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla centralità del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare espressa mediante procedimento elettorale”

La revisione del primo articolo della Costituzione sarebbe dettata, secondo Ceroni, dall’eccessivo potere della magistratura e della Corte Costituzionale. “I poteri del Parlamento – dice il deputato del Pdl – sono oggi debolissimi”.


La proposta di Ceroni è stata immediatamente ripresa dai siti web dei principali quotidiani, “Corriere della Sera” e “La Repubblica” in testa. “La Repubblica”, in particolare, ha già lanciato una campagna di protesta, invitando i lettori a condividere il primo articolo della Costituzione tramite Facebook.






Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2011 alle 15:11 sul giornale del 21 aprile 2011 - 1011 letture

In questo articolo si parla di lavoro, politica, Remigio Ceroni, emanuele barletta, articolo 1 costituzione, proposta ceroni, parlamento italiano, ceroni pdl, proposta di legge ceroni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jQX