Terminati i lavori di somma urgenza su alcune strade provinciali

renzo offidani 2' di lettura 15/04/2011 -

Sono terminati i lavori di somma urgenza disposti dalla Provincia di Fermo per il ripristino della transitabilità di diverse strade provinciali interrotte a seguito dell’alluvione dei giorni 1-2-3 marzo, che ha colpito l’intero territorio.



Lungo la S.P. 8 Brancadoro è stata ultimata la messa in sicurezza del ponte sul torrente Ete Morto, in località Casette d’Ete, per l’importo di complessivi 25.770 euro e ripristinato il doppio senso di circolazione. Un altro importante intervento è stato realizzato lungo la S.P. 107 Castellano, chiusa dal 3 marzo scorso a causa di una frana che ha interessato l’intero versante. È stata completata la realizzazione di una palificata per il consolidamento del corpo stradale al km 0+500 circa, per complessivi 200.000 euro. La circolazione è stata ripristinata ed è stata programmata anche la realizzazione del nuovo manto viario. Analogo intervento di consolidamento della scarpata di valle è in via di ultimazione al km 8+600 circa della S.P. 219 Ete Morto, per un importo complessivo di circa 300.000 euro.

“Come tutti possono notare - dichiara l’Assessore alla Viabilità Renzo Offidani - c’è stata una risposta immediata nel riparare i danni dell’alluvione. Non si è proceduto solo con opere tampone ma, dove possibile, sono stati messi in campo interventi radicali per risolvere completamente le problematiche. La Provincia di Fermo ha dato una risposta immediata, svolgendo il lavoro nel migliore dei modi. Ora stiamo lottando per ottenere le necessarie risorse dalla Regione Marche e soprattutto dal Governo che, dopo aver riconosciuto la calamità, deve provvedere urgentemente, come per il Veneto, a garantire quanto necessario per un ripristino completo della nostra rete viaria, delle aste fluviali e delle attività economiche gravemente danneggiate”.

Sabato 16 aprile, inoltre, sarà riaperta al transito la S.P. 30 Fermana, sulla quale sono terminati i primi lavori di consolidamento del corpo stradale dal km 6+800 al km 7+700, avviati nell’autunno scorso per complessivi 300.000 euro. L’intervento previsto proseguirà in corrispondenza del primo ponte nei pressi dell’innesto della S.P. 219 Ete Morto, dove sarà istituito il senso unico alternato per consentire la sistemazione del piano viario e la successiva stesa del tappeto d’usura.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2011 alle 19:26 sul giornale del 16 aprile 2011 - 780 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jH7





logoEV