Tutto pronto per la consegna degli attestati 'Marchio di Qualità Ospitalità Italiana'

camera di commercio fermo 2' di lettura 11/04/2011 -

Tutto pronto in Camera di Commercio per la consegna degli attestati “Marchio di Qualità Ospitalità Italiana”. Alla cerimonia, fissata per giovedì pomeriggio, presso l’Auditorium camerale, saranno presenti i titolari delle strutture che hanno ottenuto il Marchio, i vertici della Camera di Commercio e le autorità locali.



Oltre trenta sono state le strutture ricettive che hanno presentato richiesta di partecipazione al bando, diciotto quelle che hanno ottenuto il riconoscimento: cinque hotel e tredici strutture extra-alberghiere nella fattispecie agriturismi, B&B, Country house, ristoranti e una residenza storica. Rispetto alla passata edizione, grazie alla forte sensibilizzazione messa in campo da Camera di Commercio, le strutture ricettive che hanno fatto richiesta di partecipazione hanno subito un forte incremento, ma sono sempre poche rispetto ai benefici che il marchio porta alle singole attività.

“L’obiettivo della Camera di Commercio è sensibilizzare tutte le strutture ricettive, affinché prendano coscienza dell’importanza del Marchio - ha affermato il presidente, Graziano Di Battista - e della visibilità che lo stesso garantisce alla singola struttura sul circuito mediatico nazionale e internazionale. Sono certo che, grazie anche al Marchio di Qualità, il Fermano sta diventando sempre più un territorio turisticamente appetibile. La Camera di Commercio si adopererà con sempre maggior vigore – ha finito Di Battista - per supportare il comparto turistico, fonte di ricchezza per l’economia dell’intero territorio”. La Commissione presieduta sa Sandro Coltrinari, vice presidente camerale, composta di un rappresentante la provincia e delle Associazioni di categoria, ha preso atto e avallato le decisioni degli ispettori Isnart, adottate seguendo un rigido disciplinare.

“Non siamo intervenuti su singole pratiche – ha affermato Coltrinari - perché le strutture che potranno fregiarsi del Marchio hanno superato alla grande la soglia stabilità. L’importante è che per l’anno prossimo siano molte di più le strutture che fanno richiesta per ottenere il riconoscimento, a garanzia di una filiera dell’ospitalità nella nostra Provincia, che da ampie garanzie all’intero settore turistico. Penso di poter dire – ha finito il presidente Coltrinari – che, grazie all’impegno della Camera di Commercio, siamo sulla buona strada”. Non resta che attendere giovedì, per conoscere a quali strutture è stato assegnato l’attestato del “Marchio di Qualità Ospitalità Italiana”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2011 alle 17:49 sul giornale del 12 aprile 2011 - 913 letture

In questo articolo si parla di attualità, Camera di Commercio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jvA





logoEV