Le forme della violenza: il vuoto del silenzio, la vita delle parole

1' di lettura 31/03/2011 -

Anche la Provincia di Fermo ha aderito alla campagna di sensibilizzazione “Le forme della violenza: il vuoto del silenzio, la vita delle parole", promossa dall’Assessorato alle Pari Opportunità della Regione Marche.



Alla maratona di lettura organizzata dal Comune di Fermo giovedì 31 marzo, ha partecipato il Presidente Fabrizio Cesetti, che ha voluto rimarcare come ancora oggi le donne siano troppo spesso vittime di violenza nei luoghi di lavoro e all’interno delle famiglie.

“In particolare quest’ultimo è un fatto di estrema gravità - ha affermato - considerando quanto sia fondamentale il ruolo delle donne all’interno dei nuclei familiari, con un carico di gran lunga maggiore rispetto agli uomini. Altra problematica su cui le Istituzioni devono lavorare con maggiore incisività è la negazione dei diritti in Paesi e culture diverse dalla nostra. L’Italia è una Nazione ospitale, aperta al mondo, accogliente e solidale, caratteristiche che ritroviamo anche nel territorio fermano. Ma abbiamo tutti il dovere di pretendere da coloro che sono legittimamente portatori di un’altra cultura un atteggiamento radicalmente diverso e, soprattutto, rispettoso della dignità delle donne”.

In una Piazza del Popolo caratterizzata dalla presenza di 100 sagome di donna a grandezza naturale, con sopra impresse storie di abusi e maltrattamenti, il Presidente Cesetti si è intrattenuto con le partecipanti, ricordando il grande impegno della Provincia di Fermo attraverso il Centro Antiviolenza di Sant'Elpidio a Mare, le iniziative realizzate nel territorio e quelle programmate per i prossimi mesi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2011 alle 18:32 sul giornale del 01 aprile 2011 - 766 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/i7Z





logoEV
logoEV