Porto S.Elpidio: un recital per commemorare i giorni del ricordo e della memoria

Giornata della Memoria 1' di lettura 14/02/2011 -

Lunedì 14 febbraio alle ore 10, presso la casa del volontariato di Porto Sant’Elpidio, si è svolta l’iniziativa “Io Bambino che fare?” organizzata per commemorare sia il Giorno della Memoria che il Giorno del Ricordo.



Nello specifico si è trattato di un recital nel quale i bambini delle classi quinte del primo e secondo circolo didattico della scuola primaria hanno scritto ed interpretato delle poesie sul tema della memoria e su quello del ricordo elaborate nell’ambito del progetto di animazione teatrale tenuto da Ermanno Pacini realizzato dal Comune di Porto Sant’Elpidio in collaborazione con le docenti dei due circoli.

Alla Manifestazione hanno partecipato l’Assessore alla Cutlura Annalinda Pasquali che ha sottolineato l’importanza del libero arbitrio ricordando ai bambini che ciascuna azione che un individuo compie ha delle ricadute nel contesto sociale di vita, pertanto ogni scelta non è soggettiva ma riguarda l’intera collettività ed è necessaria la comprensione e la tolleranza.

Il Presidente del Consiglio Mariano Langiotti ha invece ribadito che oggi come ieri ci sono bambini che hanno visto la loro infanzia negata: al tempo della Shoah vedendosi strappati alle loro case, ai loro affetti e ai loro giochi, oggi con lo sfruttamento minorile, la prostituzione, i bambini soldato e i matrimoni precoci.

L’evento ha visto anche la partecipazione delle dirigenti Francesca D’Ercoli che ha richiamato un passo di Primo Levi ed Ellida Savoretti che ha parlato della responsabilità che ciascuno si deve assumere per perseguire il bene.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2011 alle 18:10 sul giornale del 15 febbraio 2011 - 1370 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/how





logoEV
logoEV