Porto S.Elpidio: 19enne arrestato per spaccio, dichiara di essere il fratello di Ruby

carabinieri 1' di lettura 14/02/2011 -

Un giovane egiziano, sorpreso ad aggirarsi per le vie del campeggio di Porto Sant'Elpidio con fare sospetto, è stato tratto in arresto dai Carabinieri della stazione locale con l'accusa di traffico illecito di sostanze stupefacenti.



E.M.M.A.A., 19enne originario dell'Egitto ma residente in Brianza, è stato trovato dai militari in possesso di 30 grammi di eroina e ad un'ingente somma di denaro, ritenuta provento dell'attività illecita di spaccio. Pertanto per il giovane si sono aperte le porte della casa circondariale di Fermo.

Inutile infatti il tentativo del 19enne di evitare il carcere sostenendo ai Carabinieri di essere il fratello di Ruby, la giovane marocchina della vicenda che vede implicato il presidente Berlusconi. E che il premier fece uscire dal carcere, definendola la nipote del presidente egiziano Mubarak.






Questo è un articolo pubblicato il 14-02-2011 alle 18:53 sul giornale del 15 febbraio 2011 - 800 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, spaccio di stupefacenti, porto sant'Elpidio, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/hoJ





logoEV
logoEV