Finta impiegata postale deruba un'anziana, bottino di 2 mila euro

polizia 1' di lettura 28/10/2010 -

Si finge un'impiegata delle Poste di Capodarco, inviata per controllare i registri della pensione, e deruba un'anziana di 2 mila euro. La vittima infatti si è lasciata ingannare dalla formalità della donna: ben vestita.



Erano circa le 20.30 quando Amelia Amurri di 72 anni ha aperto la porta alla truffatrice. La finta impiegata postale, una volta entrata nell'appartamento di zona San Marco alle Paludi a Fermo, ha 'rassicurato' la vittima e il marito di 83 anni di essere stata mandata dal figlio della coppia ed ha chiesto di mostrarle il libretto postale al fine di controllare se i timbri fossero giusti.

L'anziana, avendo creduto alla storia dell'interlocutrice, ha mostrato il libretto. Nel frattempo però la truffatrice ha così scoperto dove la coppia custodiva i propri risparmi. E, in collaborazione con un complice, ha sottratto circa 2 mila euro dall'abitazione.

Sul posto, dopo la segnalazione della vittima che si è accorta del furto successivamente, sono intervenuti gli Agenti di Polizia che hanno avviato le indagini. Fondamentale per le indagini la descrizione precisa e dettagliata della truffatrice, fornita dalla 72enne.






Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2010 alle 23:24 sul giornale del 29 ottobre 2010 - 797 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, truffa, fermo, poste italiane, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dP9





logoEV
logoEV