Una neocacciatrice tra le dodici nuove 'doppiette'

1' di lettura 27/10/2010 -

Si sono svolti martedì 26 ottobre, presso la sede del Settore Vigilanza e Polizia Provinciale Protezione della Natura, Flora e Fauna della Provincia di Fermo gli esami teorico/pratici per il conseguimento del certificato di abilitazione all’esercizio venatorio.



La Legge Regionale n.7 del 1995 all’articolo 28, infatti, prevede che sia la Provincia ad esaminare i candidati per ottenimento del certificato di abilitazione necessario per la richiesta della licenza di caccia. Gli esami si sono incentrati principalmente sulle norme inerenti il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, sulle tecniche di primo intervento sanitario in caso di incidenti, sul riconoscimento delle varie specie cacciabili e di quelle protette.

Oltre ai quiz a risposta multipla ed al colloquio con la Commissione esaminatrice, composta dai rappresentanti delle maggiori organizzazioni venatorie ed ambientaliste e presieduta dall’Assessore provinciale Adolfo Marinangeli e coordinata dalla Dirigente del settore Loredana Borraccini, l’esame si è incentrato sulla prova pratica con il fucile.

Da evidenziare tra i nuovi cacciatori della provincia la presenza di una neocacciatrice, a riconferma dell’interesse suscitato dal mondo venatorio tra le donne e le nuove generazioni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2010 alle 16:23 sul giornale del 28 ottobre 2010 - 684 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dLV





logoEV
logoEV