Raccolta, conferimenti, trattamento: l'importanza dell'educazione ambientale

2' di lettura 26/10/2010 -

Durante l’assemblea dei Comuni Ricicloni marchigiani, svoltasi la scorsa settimana a Porto Sant’Elpidio, l’Assessore Renato Vallesi ha illustrato i principali punti di forza della Provincia di Fermo in materia di raccolta differenziata e smaltimento dei rifiuti.



In piena sintonia con il Presidente Fabrizio Cesetti (assente per un concomitante impegno istituzionale), l’Assessore Vallesi ha ribadito come il conferimento in discarica del rifiuto indifferenziato non sia più accettabile, né dal punto di vista ambientale né da quello economico. Per tali motivi la Provincia si farà carico di attivare una campagna di comunicazione ed educazione ambientale da rivolgere a tutti i cittadini, in modo da guidarli verso nuovi atteggiamenti che riducano la produzione dei rifiuti, educandoli a gestire e a smaltire i propri rifiuti correttamente.

“E’ proprio grazie alla correzione dei piccoli gesti quotidiani e alla modificazione dei propri stili di vita verso consumi più attenti e responsabili che si può fare la differenza - ha affermato Vallesi -. L’Amministrazione Provinciale si prefigge di rafforzare ed estendere la rete dei Centri di Raccolta Comunale anche con gestioni in forma associata che, oltre a costituire uno degli elementi fondamentali per il successo e l’ottimizzazione della raccolta differenziata, svolgono un’adeguata funzione per il sistema RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche)”.

Un importante sostegno della Provincia andrà inizialmente alle ‘realtà minori’, e si impegnerà poi ad adottare corretti regolamenti comunali ed infine a redigere a livello provinciale un regolamento dell’organico, in modo da poter realizzare una filiera di compost di qualità che passi attraverso la raccolta, il conferimento, il trattamento ed il riutilizzo. E’ stato inoltre stipulato un accordo interprovinciale tra la Provincia di Fermo e quella di Macerata per sostenere l’avvio e il potenziamento della raccolta differenziata e per attivare forme di reciproca collaborazione riguardanti le attività degli impianti di trattamento e lavorazione dei rifiuti. “La Provincia di Fermo - ha concluso l’Assessore - si impegna a mantenere negli anni l’autonomia completa del territorio per la gestione integrata dei rifiuti, oltre a vigilare su volumi e residui delle discariche e a sfruttare tecnologie quali il compostaggio”.






Questo è un articolo pubblicato il 26-10-2010 alle 15:27 sul giornale del 27 ottobre 2010 - 584 letture

In questo articolo si parla di fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dI2





logoEV
logoEV