Giulio Cesare Vinci Gigliucci nominato Grande Ufficiale al fermano

2' di lettura 26/10/2010 -

Si è svolta martedì presso la Sala Monsignor Di Liegro di Palazzo Valentini della Prefettura di Roma, la cerimonia di conferimento dell’onorificenza al merito della Repubblica Italiana di Grande Ufficiale al conte Giulio Cesare Vinci Gigliucci, già Ambasciatore d’Italia a Stoccolma.



La cerimonia è stata aperta dal Prefetto Giuseppe Pecoraro che ha ricordato l'attuale significato del conferimento di onorificenze quale riconoscimento a persone che nella società moderna si sono distinte nei settori produttivi o nel campo del volontariato e che hanno comunque un alto senso dello Stato. Il conferimento dei diplomi dell’onorificenza è avvenuta da parte del Prefetto Vicario Carla Minerva ( a destra nella foto allegata al presente comunicato). Si ricorda che l’onorificenza è stata concessa formalmente a Giulio Vinci con decreto del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napoletano, in data 2 giugno 2010, Festa della Repubblica Italiana. L’onorificenza odierna si aggiunge alle innumerevoli già conferite al conte Giulio Vinci nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera diplomatica , sia dalla Repubblica Italiana che con decorazioni straniere ricevute nei Paesi in cui ha prestato servizio come Germania, Argentina, Venezuela, Brasile, Perù e Svezia.

Si ricorda che l’Amministrazione Comunale ha conferito al conte Vinci il premio Medaglia d’Onore come “Personaggio insigne della cultura fermana all’estero” per il suo impegno nella diffusione e promozione della cultura fermana all’estero, sia nella sua veste diplomatico che di uomo di cultura, in occasione della cerimonia del Cinquantenario dello Studio Firmano per la storia dell’arte medica (Fermo, 1955 – 2005) che si è svolta in data 10 settembre 2005. Si ricorda l’impegno profuso dal conte Giulio Vinci a favore della città di Fermo, ed in particolare della vita culturale fermana, sia nella veste di Presidente dell’Associazione Culturale Antiqua Marca Fermana che organizza con successo nel maggio di ogni anno presso il Teatro dell’Aquila il Concorso Violinistico Internazionale “A. Postacchini” che di Consigliere di Delegazione di Fermo del F.A.I., Consigliere della Sezione Marche dell’Associazione Dimore Storiche Italiane e di Socio d’Onore dello Studio Firmano per la storia dell’arte medica.

Un personaggio insigne del mondo diplomatico e culturale, un cittadino fermano che ci riempie di orgoglio poter annoverare tra le presenze illustri della nostra città, espressione concreta di una nobiltà e di una levatura, ancor prima che storica, umana, morale e culturale. L’Amministrazione Comunale di Fermo tutta esprime al conte Giulio Cesare Vinci Gigliucci i migliori complimenti, con l’augurio di poter contare sempre più sulla sua autorevole e prestigiosa presenza ed impegno a favore della crescita della città di Fermo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2010 alle 18:46 sul giornale del 27 ottobre 2010 - 4162 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dKv