Porto San Giorgio: una mensa per i poveri, d'accordo Comune, parrocchie e associazioni

 mense scolastiche 2' di lettura 20/10/2010 -

Molto partecipato l’incontro promosso dall’assessore alle politiche sociali Maria Lina Vitturini, ieri pomeriggio in sala consiliare, per l’attivazione di un progetto di solidarietà che vede coinvolte parrocchie, associazioni di volontariato e centri sociali.



L’idea è quella di allestire in breve tempo, già dai primi mesi del 2011, una nuova mensa per gli indigenti a Porto San Giorgio. Un progetto promosso dall’assessore sangiorgese, che ha trovato la piena collaborazione della Curia di Fermo e del vescovo Mons. Luigi Conti. Ieri il primo incontro per iniziare ad entrare nel vivo del progetto, con la presenza di circa 40 persone, in rappresentanza di gran parte delle associazioni sangiorgesi e di tutte le parrocchie della città. C’era anche mons. Luigi Orazi, vicario del Vescovo di Fermo.

“Credo sia stato un confronto molto proficuo – il commento dell’assessore Vitturini – abbiamo condiviso la bontà del progetto e trovato disponibilità a collaborare da parte di tante persone. Nei prossimi giorni definiremo insieme al sindaco la collocazione ideale per allestire la nuova mensa, che vorremmo far partire all’inizio del 2011. Il progetto di una mensa per i poveri lo coltivavo da molto tempo, devo ringraziare il vescovo Mons. Conti per aver prestato piena disponibilità e collaborazione quando ho proposto un progetto di questo tipo. E’ molto importante la collaborazione tra le istituzioni civili e religiose ed il mondo delle associazioni per attuare un progetto di cui si sente il bisogno. La presenza di tante organizzazioni di solidarietà ci è servito a capire quanto serva una forma di vicinanza alle fasce più fragili della popolazione, che sono aumentate numericamente in maniera preoccupante negli ultimi anni”.

Fissato già un nuovo incontro per il prossimo 4 novembre, sempre in sala consiliare, alle ore 17.30. “In questo arco di tempo – conclude l’assessore alle politiche sociali – parroci e referenti delle associazioni si faranno portavoce di questo progetto per raccogliere persone disponibili a dedicare parte del proprio tempo al volontariato. Invito i sangiorgesi a farsi avanti perché l’aiuto di ognuno può essere importante per le tante attività necessarie al funzionamento della nuova mensa, che non vuole essere solo un luogo di fornitura di pasti, ma un centro di accoglienza a tutto tondo ed un punto di riferimento per il territorio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2010 alle 16:30 sul giornale del 21 ottobre 2010 - 1463 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto san giorgio, Comune di Porto San Giorgio, mense scolastiche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dvc





logoEV
logoEV