Progetto Colombo: le domande entro il 19 novembre

2' di lettura 15/10/2010 -

Scade il 19 novembre il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse per partecipare al Progetto Colombo sulla creazione e lo sviluppo di imprese.



L’iniziativa, avviata dalla Provincia di Fermo, rientra nel protocollo d’intesa innovativo siglato lo scorso 5 agosto con numerose organizzazioni di un territorio come quello fermano che, come specificato nello stesso documento, “si distingue sia per l’elevato tasso di attività della popolazione residente che per l’elevato tasso di imprenditorialità (circa 1 impresa ogni 8 residenti) che lo connotano tra i sistemi produttivo/manifatturieri più intraprendenti e qualificati in ambito regionale e nazionale”. In questa prospettiva, le attività di sostegno alle piccole e medie imprese nei diversi ambiti (formazione professionale, internazionalizzazione, ricerca e trasferimento tecnologico, accesso al credito, infrastrutture) costituiscono così una priorità strategica per le Istituzioni, in particolare per la nuova Provincia di Fermo.

“L’obiettivo innovativo - dichiara il Presidente della Provincia Fabrizio Cesetti - è quello di far emergere un numero ancorché circoscritto (circa 30) di nuove imprese da accompagnare e sostenere per il tempo necessario a consolidare la loro presenza sul mercato, piuttosto che elargire dei meri contributi finanziari a pioggia che potrebbero rivelarsi controproducenti per gli stessi giovani beneficiari”.

Tra i firmatari del protocollo troviamo nell’ordine Camera di Commercio di Fermo, Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, Gal Fermano, Cosif, oltre ad Associazioni di Categoria come Confindustria Fermo, Confartigianato Fermo, C.L.A.A.I. Fermo, C.N.A. Fermo, Compagnia delle Opere Marche Sud, Casartigiani Fermo, Confapi Fermo, Confcommercio Fermo, U.A.I. Fermo, Confesercenti Fermo e UNCI Marche. Tra principali strumenti previsti dal progetto segnaliamo: - orientamento per la messa a punto dell’idea imprenditoriale; - servizi per la redazione della modulistica e del piano d’impresa; - rimborso spese costitutive; - finanziamento bancario fino a 5 anni a condizioni vantaggiose; - garanzia del finanziamento bancario; - copertura dei costi di garanzia; - contributo a fondo perduto sulle spese di gestione del primo anno di attività; - servizi per l’incubazione delle imprese; - servizi di tutoraggio a 3/6/12 mesi dall’avvio dell’attività.

Un progetto di grande rilevanza, per un investimento complessivo di 1.430.000 Euro, capace di comportare, a favore dei beneficiari, l’attivazione di un vero e proprio percorso integrato dal punto di vista degli interventi di sostegno e congruo dal punto di vista dei tempi di start up, di accompagnamento e di consolidamento delle nuove imprese. Emerge, quindi, una sinergia finalizzata ad alimentare e qualificare, nel territorio, la “cultura di impresa” specie tra le giovani generazioni sia per favorire il “passaggio generazionale” che per stimolare l’autoimprenditorialità. Per le prime informazioni è possibile contattare telefonicamente la Provincia di Fermo al numero 0734.232215. La documentazione è scaricabile dal www.provincia.fm.it.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2010 alle 16:47 sul giornale del 16 ottobre 2010 - 999 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dk3





logoEV
logoEV