Di Ruscio ha incontrato il direttore Regionale Beni Culturali e Paesaggistici

saturnino di ruscio 3' di lettura 12/10/2010 -

Il Sindaco di Fermo Saturnino Di Ruscio ha incontrato ieri il direttore Regionale Beni Culturali e Paesaggistici delle Marche Paolo Scalpellini. Insieme hanno effettuato un sopralluogo nella chiesa di San Filippo e all’ex stazione di Santa Lucia.



Alla luce degli ultimi sviluppi normativi in materia di federalismo demaniale, in cui i comuni possono portare avanti accordi di valorizzazione culturale, il Sindaco Di Ruscio ha proposto, per quel che riguarda il caso specifico dell’ ex stazione di Santa Lucia, la sistemazione degli immobili, che insistono sull’area, al fine di poter accogliere una Galleria di arte moderna e contemporanea, e di un Museo della Ferrovia. Quest’ultimo farà riferimento alla vocazione stessa dei locali che lo ospiteranno, ovvero l’ex stazione del trenino Amandola – Fermo – Porto San Giorgio. Un’occasione per riscoprire e conoscere meglio il nostro passato.

Per quel che riguarda la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea, il Sindaco Di Ruscio ha spiegato al Direttore Scalpellini come: “La città di Fermo si contraddistingue per la spiccata vocazione culturale, eredità di secoli di produzione di arte e di saperi. Espressione di questo connotato peculiare – spiega Di Ruscio - sono principalmente gli edifici storici civili e religiosi, i musei, le biblioteche e le raccolte artistiche e bibliografiche che questi custodiscono. Negli anni il panorama storico-artistico si è andato arricchendo: la Città di Fermo ha seguito la sua vocazione incrementando il patrimonio culturale conservato sul territorio con raccolte di interesse scientifico, storico-tecnico, collezionistico, artistico in senso lato e particolare attenzione pone, oggi, alle incalzanti istanze di rinnovamento dell’offerta museale cittadina che provengono dai giovani, dagli artisti, dal vasto pubblico e da una concezione dell’arte –riflesso delle trasformazioni sociali dei nostri tempi- sempre in divenire. In quest’ottica, per potenziare la già ricca e diversificata offerta museale, la Città intende dotarsi di una Galleria di Arte Moderna e Contemporanea, le cui ragioni istitutive sono in primo luogo radicate nella città stessa. La presenza di un Istituto d’Arte di grande tradizione, la raccolta di numerose opere frutto di donazioni di artisti locali che nel tempo hanno realizzato esposizioni temporanee in città, la vivacità degli ambienti che fungono da laboratorio permanente della grafica contemporanea, l’interesse di alcune importanti raccolte private di arte contemporanea esistenti sul territorio, l’attenzione dei giovani verso la sperimentazione artistica sono infatti elementi che, nel loro insieme, parlano della opportunità di creare una Galleria di Arte Moderna e Contemporanea”.

Sindaco che ha concluso: “La presenza di uno spazio esclusivamente dedicato a questa finalità artistica svolgerebbe inoltre una duplice funzione, aggiuntiva rispetto a quella espositiva permanente: sarebbe di stimolo per gli artisti con i quali la Città di Fermo è già in contatto e che di buon grado contribuirebbero all’arricchimento e al rinnovamento della Galleria; offrirebbe infine un giusto contesto per far emergere la creatività dei giovani talenti locali, favorendo la sperimentazione e la crescita, nelle nuove generazioni, di una sensibilità culturale nei confronti del “nuovo”, godibile di per sé e ad un tempo veicolo di una rinnovata attenzione al passato”. Il Direttore Scalpellini ha accolto con favore ed apprezzamento il progetto del Sindaco di Fermo Saturnino Di Ruscio. A breve verranno avviate tutte le procedure per attivare l’accordo che sarà fondamentale per procedere in tal senso.

“Con il nuovo Museo della Ferrovia e con la Galleria d’Arte Moderna – conclude il Sindaco Di Ruscio - l’intenzione è quella di creare un vero e proprio polo museale della Città di Fermo che comprenderà anche il nuovo Museo dell’Istituto Tecnico Industriale Montani. La proposta sarà ora portata al vaglio della Terza Commissione e vedrà la partecipazione attiva delle associazioni cittadine, tra cui Italia Nostra, e dell’Istituto d’Arte di Fermo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2010 alle 16:55 sul giornale del 13 ottobre 2010 - 928 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, saturnino di ruscio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dct





logoEV
logoEV