Fermo: nega la vincita di 10 mila euro, denunciato il titolare della ricevitoria

soldi 2' di lettura 04/10/2010 -

I Carabinieri di Porto Recanati hanno denunciato per il reato di truffa il titolare di una ricevitoria del fermano, a seguito degli accertamenti emersi da una querela presentata qualche settimana fa da un uomo lauretano.



Il mese scorso, l'uomo si era rivolto ai militari sostenendo di essere stato raggirato nella vincita di una lotteria istantanea. Acquistata una schedina in una ricevitoria del fermano e giocata, secondo l'uomo era apparsa, inequivocabilmente, la scritta “hai vinto”. Il titolare del bar-ricevitoria invece lo avrebbe raggirato sostenendo che il messaggio che appariva era riferito ad una vincita precedente.

L'uomo, spiazzato, rimase bloccato e non riuscì nè a chiedere ulteriori accertamenti e spiegazioni nè a richiedere l'intervento delle forze dell'ordine poichè non era pratico del gioco. Uscito dal locale, la vittima chiamò un amico per avere spiegazioni circa il meccanismo della lotteria istantanea: scoperto l'inganno del titolare della ricevitoria, ha chiesto indietro il tagliando ma, quando l’addetto lo riponeva nel macchinario, non risultava più la vincita.

Sempre più dubbioso, l'uomo ha deciso così di rivolgersi ai Carabinieri di Porto Recanati, dove si trovava di passaggio. Aveva pensato di continuo a quella vicenda e non si capacitava di come il messaggio 'hai vinto' potesse non ripresentarsi più.

Formalizzata quindi una querela ed avviati i dovuti accertamenti con le conseguenti indagini, i militari hanno scoperto che la vincita, in realtà, era stata effettuata dal lauretano. Ma supposero anche che, in quegli attimi in cui l’addetto aveva ancora il tagliando, abbia provveduto alla procedura di incasso.

Pertanto i militari hanno provveduto ad avviare un’informativa alla magistratura, ipotizzando il reato di truffa a carico del gestore della ricevitoria.






Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2010 alle 01:16 sul giornale del 04 ottobre 2010 - 549 letture

In questo articolo si parla di carabinieri, porto recanati, fermo, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cSo