Porto S. Elpidio: Andrenacci, i comuni fanno i conti con la manovra fiscale del Governo

mario andrenacci 3' di lettura 31/08/2010 -

In merito agli effetti prodotti dalla manovra fiscale sui bilanci dei comuni, il sindaco Mario Andrenacci ha dichiarato quanto segue: “Dopo la pausa estiva e il teatrino delle divisioni interne che in questi mesi hanno caratterizzato l’attenzione del Governo anziché i reali problemi dell’Italia, ora è tempo di guardare agli effetti prodotti dal Decreto 78/2010 e magari colpevolizzare anche gli amministratori locali di tutto ciò.



Un provvedimento iniquo e insostenibile per il sistema degli enti locali, che blocca l’autonomia dei comuni ed elimina ogni possibilità di miglioramento della qualità dei servizi offerti dalla pubblica amministrazione. Una rivoluzione imposta dall’alto assolutamente non condivisibile, che non premia lo sforzo di virtuosità fatto dai comuni nell’ultimo triennio. La manovra infatti ammonta a circa 25 miliardi, di cui 10 di maggiori entrate stimate e 15 di riduzione di spesa: di questa il 35 per cento è a carico dello Stato, mentre il restante 65 per cento a carico delle autonomie territoriali.

A tutto ciò deve aggiungersi, da scongiurare, il fatto che molto probabilmente servirà una nuova manovra economica, mentre a fine anno lo Stato dovrà varare la classica finanziaria: questo equivale a dire che ci aspettano periodi durissimi. Sono i comuni a pagare il prezzo più alto della manovra fiscale varata dal Governo. Oltre al taglio delle loro risorse, gli enti locali dovranno fare i conti anche con i mancati trasferimenti regionali.

Le Marche, in particolare, sono ai primi posti tra le regioni del centro-nord per quanto riguarda le decurtazioni sulle uscite, che si aggirano sull’8,7%, corrispondente a 109,8 milioni. I comuni vengono penalizzati da questa manovra non solo direttamente, con l’inasprimento del patto di stabilità e il taglio ai trasferimenti, ma anche indirettamente, perché le Regioni faranno ricadere su di loro i tagli che riceveranno dallo Stato. In particolare, a causa dei tagli i comuni saranno costretti a ridurre ancora di più sia la spesa per gli investimenti sia i servizi sociali.

In sostanza, gli interventi sugli enti locali determineranno meno risorse per la scuola, per il diritto allo studio, per l’assistenza agli anziani, per il trasporto pubblico e per il sostegno alle imprese. In qualità di presidente dell’Anci Marche in questi mesi ho avuto modo di confrontarmi con vari comuni italiani e tutti, nono soltanto la nostra realtà locale, sono fortemente preoccupati per i tagli imposti dal Governo che, inevitabilmente, ci costringeranno ad aumentare i costi di numerosi servizi.

“Il momento è difficile per tutti- ha concluso il sindaco Andrenacci- ma non possono essere le fasce più deboli della popolazione a pagare il prezzo della crisi, né può essere il comparto delle amministrazioni comunali, da anni impegnate in un percorso virtuoso di contenimento della spesa pubblica, con risultati positivi e documentabili, a dover ulteriormente subire riduzioni. I comuni si sono sempre ispirati al principio di leale collaborazione istituzionale.

E’ il governo che, scegliendo una modalità di distribuzione dei tagli umiliante per gli enti locali e penalizzante per i servizi pubblici, ha scelto di infrangere tale principio. Il comune di Porto Sant’Elpidio da anni attua politiche di contenimento dei costi, per tale motivo per il futuro l’auspicio è che gli inevitabili sacrifici previsti dalla manovra del governo colpiscano soprattutto le amministrazioni a vario livello che da tempo sono inefficienti. Proprio in questi giorni anche noi iniziamo una valutazione dei servizi che in questi anni abbiamo offerto ai cittadini e dovremo necessariamente rivederli nei costi e nella tipologia dell’offerta, in relazione alla quantità dei tagli che abbiamo subito”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2010 alle 16:25 sul giornale del 01 settembre 2010 - 2225 letture

In questo articolo si parla di politica, mario andrenacci, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio, tagli, manovra fiscale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bEQ





logoEV
logoEV