L'esito del Consiglio Comunale

comune di fermo 6' di lettura 25/08/2010 -

Il Consiglio Comunale che si è riunito venerdì 12 marzo, ha valutato e approvato importanti punti all’ordine del giorno.



Durante le comunicazioni iniziali, il Sindaco Saturnino Di Ruscio ha annunciato l’inaugurazione della nuova ala di allenamento di ginnastica artistica e ritmica adiacente alla Palestra di Via Leti. Appuntamento fissato per sabato 4 settembre alle ore 11.30. All’evento parteciperà anche la nazionale italiana di ginnastica oltre a numero autorità tra cui il Presidente Nazionale della Federazione Italiana Ginnastica Riccardo Agabio, il Presidente Ragionale Coni Fabio Sturani, il Presidente Regionale della FIG Vincenzo Garino.

E’ stato approvato il regolamento per il servizio di trasporto scolastico con relative nuove diposizioni in materia, soprattutto per quel che riguarda il fenomeno dei giovani studenti minorenni che non vengono ripresi da familiari o parenti una volta fatti scendere dai mezzi di trasporto pubblico scolastico nei pressi della fermata di arrivo. Il nuovo regolamento 2010 prevede 12 articoli, tra questi particolare attenzione viene riservata proprio ai minorenni.

Nello specifico l’articolo 6 prevede che l’ammissione al servizio trasporto sia comunque subordinata all’assunzione dell’impegno dei familiari a garantire l’accompagnamento ed il prelevamento del proprio figlio alla fermata di riferimento, per l’intero periodo del calendario scolastico ufficiale. I genitori degli alunni trasportati hanno l’obbligo di ritirare il proprio figlio alla fermata dello scuolabus o di delegare al ritiro altra persona maggiorenne, mediante autorizzazione scritta, preventivamente trasmessa all’ufficio comunale competente al momento dell’iscrizione al servizio o consegnata direttamente all’assistente scuolabus.

Nel caso in cui, al momento previsto per la discesa dallo scuolabus, non sia presente alcun familiare o suo delegato, l’alunno verrà accompagnato presso adeguata struttura, che sarà annualmente individuata a cura del competente ufficio comunale, o in caso di chiusura di questa, presso il Comando della Polizia Municipale. I costi per la custodia del minore saranno a carico delle rispettive famiglie. E’ prevista la sospensione dal servizio qualora, per più di tre volte e senza giustificato motivo, che dovrà comunque essere tempestivamente comunicato al competente ufficio comunale, i genitori, o i propri delegati, non provvedano al ritiro del minore alla fermata scuolabus di riferimento nell’orario stabilito. “Una scelta ferma e quanto mai importante – spiega il Sindaco di Fermo Saturnino Di Ruscio – per garantire, oltre che l’efficienza del servizio, una sicurezza per gli studenti minorenni e per i loro familiari”.

Tra gli altri punti in discussione e approvati la ratifica della variazione di bilancio approvata con atto di Giunta del 10/08/2010 e la riduzione del capitale sociale della società partecipata Fermo Gestione Immobiliare. E’ stata approvata la variante parziale al quinto programma pluriennale di attuazione e la variante urbanistica per l’area verde Ex PP2 di Campiglione. Tra i punti approvati che hanno suscitato maggiore interesse c’è stato senza dubbio quello inerente l’adozione del piano di recupero di una porzione d’immobile adiacente al teatro dell’Aquila per la realizzazione di un ristorante del teatro.

L’Amministrazione Comunale, nell’intento di rivitalizzare il centro storico e fornire un servizio alla cittadinanza ed agli utenti dell’attiguo teatro dell’Aquila, intende realizzare un punto di ristoro nei locali di sua proprietà. Poiché questo tipo di attività non è prevista dall’attuale Piano Particolareggiato del Centro Storico, con il presente Piano di Recupero si estendono gli usi ammessi nel comparto individuato, aggiungendo a quelli già consentiti dal P.P., quello di “Pubblici esercizi per ristoro e svago”. Per quanto riguarda i possibili interventi sulle strutture esistenti si prevede la possibilità di ristrutturazione interna degli immobili, senza alcun intervento sulle murature esterne, al fine di adeguarli alle necessità derivanti dal nuovo utilizzo previsto e la possibilità di realizzare una loggia nello spazio esterno.

Non si prevedono aumenti di volumetria né di carico urbanistico. Pertanto non si effettua una verifica degli standard urbanistici di progetto, che rimangono inalterati per dislocazione e quantità. “Un intervento che non andrà in alcun modo a stravolgere né l’assetto del centro storico né quello del teatro – spiega il Sindaco Saturnino Di Ruscio – si tratterà invece di un servizio, del quale sono muniti tutti i più importanti teatri d’Italia, per garantire ulteriori servizi al centro storico e allo stesso tempo stabilizzare la leadership culturale nel territorio regionale e nazionale che svolge il Teatro dell’Aquila con la sue stagioni di prosa, lirica, concertistica, musica leggera e tanto altro ancora. In tal senso stiamo lavorando anche per la realizzazione di un teatro ‘ridotto’ che sarà rappresentato dall’ex cinema Helios.

La città di Fermo avrà così un polo teatrale a tutti gli effetti che prevede il teatro centrale, il ridotto ed il ristorante”. Si è provveduto infine all’adozione definitiva del piano attuativo il variante al PRG Area Progetto n.66 in via Respighi. In cambio dello spostamento di 1000 metri cubi di area, senza nessun tipo di aumento del carico urbanistico ma solo uno spostamento di volumi, il privato s’impegna alla realizzazione di una struttura quanto mai importante per i cittadini: il centro sociale di Villa Vitali. Il tutto a costi zero per il Comune.

Nel dettaglio la variante urbanistica fa seguito all’atto d’indirizzo della Giunta Comunale (delibera n.206 del 5.5.2009) con cui viene stabilito di ritenere rispondente all’interesse pubblico la proposta presentata dalla ditta privata proprietaria dell’area in oggetto, nonché dell’attigua LC15. Con la suddetta proposta la società in questione richiede di poter trasferire la volumetria non realizzata del vicino piano di lottizzazione LC15, all’interno dell’Area Progetto n. 66 – (volumetria che viene ora quantificata in mc 1.000), e includere nel perimetro della detta APR la scarpata di proprietà comunale, sottostante Via Respighi, per una superficie di mq. 217 circa, da trasferire a titolo di permuta alla suddetta società, per la realizzazione di box auto interrati, privati, e di parcheggi privati a raso soprastanti. In cambio il Comune otterrà come da atto d’obbligo unilaterale un locale di 400mq circa di superficie utile netta calpestabile da destinare a centro sociale per il quartiere.

Prevista anche la realizzazione di parcheggi pubblici. “Una nuova struttura che sorgerà vicino ad un altro grande intervento messo in atto da questa Amministrazione – spiega il Sindaco Di Ruscio - ovvero il centro sportivo polivalente Firmum realizzato in collaborazione con la parrocchia di Sant’Antonio. L’area di Viale Trento avrà così a disposizione numerosi spazi di aggregazione e per il tempo libero.

Da non dimenticare anche la nuova Piazza Verdi diventata un importante punto di riferimento per la città. La nuova area nei pressi di Via Respighi si presenta in questa ottica di crescita e di rilancio dei punti strategici della città”. La seconda convocazione del Consiglio Comunale è fissata per il prossimo giovedì 26 agosto alle ore 19.15. Fermo, li 25agosto 2010 Gabinetto del Sindaco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-08-2010 alle 13:11 sul giornale del 26 agosto 2010 - 2252 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/buE





logoEV
logoEV