Porto San Giorgio: il Sindaco Agostini in merito ai lavori di Viale Cavallotti

andrea agostini 2' di lettura 14/07/2010 -

Con atto notificato al Comune il 5/7/10 la Federazione degli Ordini dei dottori agronomi e forestali delle Marche dott. Giuseppe Stefanelli e l’Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di Ascoli Piceno dott. Roberto Bruni hanno promosso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica per l’annullamento previa sospensiva del bando di concorso di idee per la riqualificazione urbana di Viale Cavallotti.



Si sostiene dai ricorrenti che l’avere aperto il concorso ad architetti e ingegneri e non ad agronomi e forestali avrebbe pregiudicato le ragioni professionali di questi ultimi al punto da dovere intervenire l’ordine di competenza. Di oggi 14 luglio inoltre le dichiarazioni sulla stampa del dott. Roberto Bruni, presidente dell’ordine di Ascoli Piceno, il quale peraltro afferma di avere agito, scevro da strumentalizzazioni, per un’attività di tutela doverosa della categoria: "Excusatio non petita, accusatio manifesta".

Ora, premesso che non ritengo in alcun modo siano stati lesi gli interessi della categoria degli agronomi e dei forestali, che bene avrebbero potuto partecipare al concorso di idee collaborando con architetti e ingegneri, il bando realizzato dall’ufficio ambiente è centrato sulle concrete esigenze di progettazione e direzione dei lavori della stazione appaltante, il Comune, il quale ha inteso intervenire in tema di arredo urbano e di viabilità, quindi di pianificazione di un’area strategica cittadina.

Tanto ciò è vero che ad agronomi e forestali è stato richiesto di partecipare alla commissione giudicatrice, come puntualmente è avvenuto nella persona del dott. Mario Piersantelli che ha speso pubblicamente parole di elogio per i lavori della commissione e per la bontà del progetto vincitore del concorso. Avere poi ricorso in via straordinaria al Presidente della Repubblica nonostante la soppressione di tale strumento di tutela dal 27 aprile scorso in tema di appalti pubblici e soprattutto dopo avere fatto decadere i termini per la tutela giurisdizionale al Tar Marche, dove sì avrebbe potuto ottenersi tutela e magari anche sospensiva e quindi agire utilmente a favore della categoria professionale, fa temere che le ragioni del ricorso e soprattutto della sua vulgata sulla stampa siano altre.

Infatti esaminando il ricorso si scorge quale ultimo allegato, indovina un po’? Lo studio agronomico commissionato dal Comitato di salvaguardia degli alberi di Viale Cavallotti ! A pensare male si fa peccato, ma spesso si indovina. Comunque, liberi i ricorrenti di fare la loro politica, il progetto di riqualificazione urbana di Viale Cavallotti va avanti senza ritardi nell’interesse generale della città di Porto San Giorgio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2010 alle 16:42 sul giornale del 15 luglio 2010 - 1125 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto san giorgio, andrea agostini, viale cavallotti, Comune di Porto San Giorgio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ach





logoEV
logoEV