Sant'Elpidio a Mare: conto alla rovescia per il gemellaggio con la città bulgara di Polski Trambesh

3' di lettura 10/07/2010 -

Nuovi orizzonti europei per Sant’Elpidio a Mare. Conto alla rovescia per il gemellaggio che la città stringerà il prossimo 19 luglio con il Comune di Polski Trambesh in Bulgaria.



Il progetto è finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma “Europe for Citizens”, che ha accolto la domanda del Comune elpidiense, ammettendola fra quelle finanziabili (piazzandosi al 13esimo posto fra i 22 gemellaggi approvati a Comuni Italiani, 600 erano le domande totali presentate da Paesi europei, 248 quelle accolte complessivamente).

“Il gemellaggio – ha dichiarato il sindaco Alessandro Mezzanotte nella conferenza stampa di presentazione - viene suggellato con Polski Trambesh a seguito dell’esperienza fatta nel gennaio del 2009 da una delegazione della cittadina bulgara nella nostra Sede Comunale nell’ambito di un progetto comunitario sulla Pubblica Amministrazione volto a conoscere l’organizzazione istituzionale ed amministrativa di un Ente locale italiano. Polski Trambesh vuole conoscere la forte realtà dell’associazionismo e del volontariato di Sant’Elpidio a Mare che, insieme alla cultura, sono i nostri fiori all’occhiello e che quindi possono essere esempi per altri paesi europei da cui anche noi avremo da apprendere”.

“Sant’Elpidio a Mare può allargare i suoi orizzonti con questo gemellaggio – ha aggiunto il vicesindaco e assessore ai servizi sociali Sibilla Zoppo Martellini – questa unione avverrà nel nome del volontariato a 360 gradi, non solo sociale ma anche culturale e musicale, Polski non è nuova a progetti comunitari, quindi se ha accettato di gemellarsi con la nostra città è perché ha visto delle affinità importanti”.

“E’ arrivato il momento per Sant’Elpidio a Mare di internazionalizzarsi. Lo farà grazie alle sue associazioni vive e presenti con un grande e forte senso civico. Il terzo settore è stato sempre vissuto come impegno civile: con questo gemellaggio si apre a prospettive di tipo relazionale, più allargato, un modo per allacciare rapporti e confrontarsi su come il sociale viene affrontato e trattato dagli altri” – ha aggiunto l’avv. Catiuscia Gasparroni, una delle progettiste del gemellaggio insieme alla dott.ssa Anna Maria Fumaio che ha aggiunto: “il Consiglio d’Europa verrà prima del mese di ottobre a visitare Sant’Elpidio a Mare per poter inserire la città in un itinerario europeo sulle reliquie e le icone grazie alla Sacra Spina”.

La rappresentativa di Polski Trambesh, che soggiornerà a Sant’Elpidio a Mare dal 17 al 27 luglio, sarà composta da 26 persone fra cui il sindaco Georgi Chakarov, il Presidente del Consiglio Comunale Kiro Marinov, funzionari comunali e i componenti del gruppo folkloristico cittadino.
Lunedì 19 luglio nel Palazzo Municipale è in programma la cerimonia solenne del gemellaggio (che in questo momento viene seguito dal vice sindaco Sibilla Zoppo Martellini e da Catiuscia Gasparroni) ed il giuramento di fraternità.

Rivelato il ricco programma di iniziative previste durante la permanenza della delegazione bulgara in città che prenderà parte a poco meno di 50 eventi cittadini fra: spettacoli, mostre, workshop, visite guidate, incontri istituzionali, concerti ecc.

In particolare la delegazione presenterà i propri prodotti tipici, visiterà centri come il Girasole, La Serra, la Speranza, aziende ed industrie locali, assisterà alle serate di musica jazz, cenerà a Città Medioevo, ecc. Il tutto culminerà nel pomeriggio di domenica 25 luglio al Parco Fluviale con il Primo Festival della marca Fermana, Festa del Volontariato e l’esercitazione della Protezione Civile e della Croce Azzurra.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2010 alle 16:25 sul giornale del 12 luglio 2010 - 1176 letture

In questo articolo si parla di attualità, europa, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/5a





logoEV
logoEV
logoEV