Porto S. Giorgio: atto di coraggio, riconoscimento a due carabinieri

carabinieri 1' di lettura 10/07/2010 -

Un riconoscimento al merito ai Carabinieri di Porto San Giorgio per aver salvato un giovane che aveva deciso di suicidarsi. E’ quanto deliberato dalla giunta sangiorgese nella seduta di venerdì.



Il provvedimento fa riferimento ad un episodio del 16 febbraio scorso, quando l’appuntato scelto Giovanni Serafini e il carabiniere scelto Gianvito Laera sono intervenuti alla stazione di Porto San Giorgio per indurre un giovane somalo, disteso sui binari ed intenzionato a togliersi la vita, a desistere dall’insano gesto.

Preso atto delle note di plauso ed apprezzamento del prefetto di Ascoli Piceno e del comandante della locale stazione dei Carabinieri Egisto Mazzolini, rilevato l’encomiabile gesto compiuto dai due militari, l’Amministrazione comunale ha richiesto al Ministero dell’interno l’attivazione dell’istruttoria per il riconoscimento, quale atto di coraggio, dell’intervento di salvataggio compiuto da Serafini e Laera, in servizio presso il nucleo operativo e radiomobile della compagnia Carabinieri di Fermo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2010 alle 16:14 sul giornale del 12 luglio 2010 - 1994 letture

In questo articolo si parla di attualità, carabinieri, suicidio, porto san giorgio, Comune di Porto San Giorgio, carabiniere, riconoscimento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/45





logoEV
logoEV
logoEV