Vela: Sabbatini è partito da Loano, destinazione Porto San Giorgio

giacomo sabbatini 1' di lettura 03/07/2010 -

Sabato alle 12 Giacomo Sabbatini a bordo del suo Mini 6,50 “Scusami le spalle” è salpato in solitario da Loano con una rotta che lo porterà a compiere quasi l’intero periplo della penisola italiana fino a giungere nella sua Porto San Giorgio.



Questa volta non si tratta di una delle regate del Campionato Italiano che lo hanno visto protagonista tra le imbarcazioni di serie ed in cui, nonostante l’esordio in giovanissima età, è riuscito a conquistare il podio classificandosi secondo. Si tratta invece della non meno impegnativa prova obbligatoria di qualificazione per la Transat 6,50 che si correrà nel 2011 con percorso dalla Francia al Brasile.

Per poter partecipare a questa importante regata transatlantica Giacomo dovrà dimostrare di aver percorso in solitario almeno mille miglia in navigazione d’altura documentando ogni tre ore la sua posizione sul Libro di Bordo ed ogni otto sulle carte nautiche inoltre dovrà fotografare le coordinate del suo satellitare in due punti stabiliti quali Capo Spartivento e Santa Maria di Leuca; tutta la documentazione così raccolta sarà poi inviata agli organismi ufficiali della Classe Mni 6,50 per la valutazione e la convalida. Durante il suo “Giro d’Italia” il velista marchigiano non potrà usufruire di alcuna assistenza pena l’invalidità della prova di qualificazione e non potrà nemmeno fare scalo a terra salvo il verificarsi di condizioni meteo estreme che dovranno essere certificate dalla Capitaneria di Porto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2010 alle 18:46 sul giornale del 05 luglio 2010 - 927 letture

In questo articolo si parla di sport, vela, fermo, giacomo sabbatini, Team di Giacomo Sabbatini, loano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Pb





logoEV
logoEV