Porto San Giorgio: nominati gli ispettori ambientali per la raccolta rifiuti

cassonetto 2' di lettura 02/07/2010 -

La scelta è caduta su Marco Morirono ed Alberto Tiburzi; sono chiamati a controllare il rispetto di orari e generi di rifiuti della raccolta porta a porta da parte di utenze domestiche e commerciali



Comune di Porto San Giorgio ha nominato i due ispettori ambientali chiamati a controllare il rispetto di orari, giorni e modalità di conferimento dei rifiuti. La figura dell’ispettore ambientale era stata prevista dal regolamento approvato con delibera del Consiglio comunale del 5 novembre 2009, che ne disciplina le mansioni, il potere sanzionatorio e le multe in caso di violazioni.

Lo scorso 28 giugno la società San Giorgio distribuzione servizi, che ha in gestione il servizio di raccolta dei rifiuti nel territorio comunale, ha individuato tra i dipendenti societari Marco Moriconi e Alberto Tiburzi, il primo già coordinatore del servizio ambientale, il secondo in possesso di patentino di guardia giurata volontaria. Il sindaco Andrea Agostini, prendendo atto delle indicazioni espresse dalla società, ha nominato i due al ruolo di ispettori ambientali, con effetto immediato e per una durata di due anni.

In base all’articolo 49 del regolamento dei servizi ambientali, avranno i seguenti compiti: vigilanza e controllo del regolare conferimento dei rifiuti nei sacchetti e nei contenitori dedicati alla raccolta a livello domiciliare e stradale; vigilanza e controllo sulla tutela dei beni strumentali alla gestione dei servizi ambientali (contenitori, ecocentro, ecc…); controllo di eventuali concentrazioni di rifiuti che richiedano interventi rapidi e supplementari da parte del gestore; informazione ai cittadini sul corretto conferimento dei rifiuti; promozione della tutela ambientale.

Gli ispettori ambientali saranno assoggettati al trattamento giuridico ed economico attribuito loro dalla San Giorgio distribuzione servizi; acquisiscono la qualifica di pubblico ufficiale tesa a far rispettare le disposizioni di legge e regolamentari limitatamente alla gestione dei rifiuti di competenza del Comune di Porto San Giorgio; adottano le procedure per l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente in collaborazione con la Polizia municipale; nell’esercizio delle loro funzioni potranno fregiarsi del distintivo di riconoscimento rilasciato dal Comune e di appositi distintivi inerenti approntati dalla società di appartenenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2010 alle 17:43 sul giornale del 03 luglio 2010 - 707 letture

In questo articolo si parla di lavoro, rifiuti, porto san giorgio, andrea agostini, Comune di Porto San Giorgio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Nk





logoEV
logoEV