Porto S.Elpidio: festival internazionale del teatro per ragazzi

5' di lettura 01/07/2010 -

Si rinnova anche quest’anno il magico appuntamento con Porto Sant’Elpidio e con il suo Festival Internazionale del Teatro per Ragazzi. La manifestazione, giunta alla ventunesima edizione, è oggi la più grande e longeva vetrina italiana dedicata al teatro per l’infanzia e la gioventù nel mondo, una “dieci giorni” di iniziative a tutto campo, dalle nove del mattino fino alla mezzanotte.



Il programma presenta circa 60 eventi, oltre a 2 mostre, incontri, progetti speciali, debutti, premi, concorsi e quant’altro. Il corpo centrale del progetto è costituito da una giornata d’apertura, una di chiusura e otto giornate tematicamente dedicate ad argomenti diversi, quelle del 2010 sono “Magiche Figure” sul teatro dei burattini, marionette, ombre e figure animate in genere, “Creature Fantastiche” con spettacoli che abbiamo al centro della loro azione personaggi derivati dal mondo della fantasia, “Storie di Animali” sulla vastissima letteratura e favolistica ispirata al mondo animale, “Giovani Compagnie” giornata che intende promuovere e far conoscere le nuove realtà che si muovono nel mondo del teatro per i ragazzi in Italia, “PALLA AL CENTRO” vetrina delle produzioni teatro ragazzi e giovani che da quest’anno è delle Regioni Abruzzo e Marche, “Senza Frontiere” con spettacoli ispirati al tema dell’incontro tra i popoli e le loro culture, “I Fratelli Grimm” sull’opera dei due scrittori che maggiormente hanno contribuito a popolare la fantasia di intere generazioni di ragazzi in tutto il mondo.

Spettacoli alle ore 16,30 – 17,30 – 18,30 – 21,15 – 22,15. Tutte le mattine (dalle ore 9,30 alle ore 13,00) il Festival vive nella splendida Villa Baruchello, sono tredici i laboratori approntati che offriranno la possibilità di conoscere molto da vicino i teatranti e alcuni segreti del loro antico e intramontabile mestiere. Sono occasioni di incontro, di approfondimento e di conoscenza con particolari aspetti dell’arte teatrale, momenti diversi dallo spettacolo, momenti di fattiva partecipazione e di crescita. La Villa è ampia ma anche il nostro pubblico lo è, per chi non riuscirà a trovare posto nei laboratori, tutti i giorni, alle ore 11,30 ecco “La Villa Parlante”, letture, racconti, incontri sotto l’albero con i protagonisti del teatro ragazzi italiano e con le associazioni che lavorano con i ragazzi nel mondo per ritrovare il piacere di ascoltare belle e significative storie dal mondo.

Altri progetti che il festival sviluppa sono:

-LA GIURIA DEI RAGAZZI che come sempre decreterà lo spettacolo di maggior gradimento del festival.

-UN DISEGNO PER IL FESTIVAL che raccoglie e fissa sulla carta emozioni e visioni degli spettacoli, oltre al premio in buoni acquisto di libri e abbonamenti per le stagioni domenicali invernali di teatro, il disegno vincitore verrà pubblicato dal quotidiano “Corriere Adriatico” che è partner del progetto.

-UNA RECENSIONE PER IL FESTIVAL, attivato d’intesa con “Il Resto del Carlino” che pubblicherà una serie di scritti che i giovani spettatori faranno sugli spettacoli visti.

Continua il progetto ARTISTI PER IL FESTIVAL e cresce la “Pinacoteca del Festival” che aggiunge quest’anno il prestigioso contributo di Iginio Straffi, padre delle fortunatissime Winx e annuncia che il manifesto 2011 sarà realizzato su disegno originale di Santuzza Calì, una delle maggiori costumiste teatrali italiane. Ricordiamo che al progetto hanno aderito negli anni grandi nomi dell’illustrazione, della fotografia e del mondo della cultura in generale, tra questi Emanuele Luzzati, Bruno Munari, Enrico Baj, Nicoletta Costa, Altan, Dario Fo, Bruno Bozzetto, Dante Ferretti, Oliviero Toscani, Vincenzo Mollica, Silver. Al disegno che comunica il festival, si aggiunge oramai da anni uno slogan, è nato così UNO SLOGAN PER LA MAGLIA.

L’immagine del festival viene inviata a centinaia di compagnia teatrali italiane invitandole ad inventare uno slogan che al disegno faccia riferimento e che verrà poi stampato sulla maglia che tradizionalmente il festival realizza come gadget. Lo slogan 2010 sull’immagine di Iginio Straffi è “Il trucco…è crederci”. Particolare nota merita il Premio Città di Porto Sant’Elpidio “Infanzia e Solidarietà Globale Iqbal Masih” nelle sue due diramazioni; “Sostegno a Progetti” e “I Teatri nel Mondo”, alla prima sezione partecipano le varie associazioni italiane che si occupano di solidarietà e di fattivo sostengo nei paesi più poveri del mondo, una giuria di ragazzi sceglie, tra i vari progetti arrivati, uno particolarmente meritevole e gli assegna un contributo di € 3.000,oo affinché venga realizzato.

Nella seconda sezione “I Teatri nel Mondo” è il festival stesso che promuove interventi specifici in nazioni particolarmente significative. Nel 2010, d’intesa con il CVM-Centro Volontari nel Mondo, verrà attivato un laboratorio teatrale con venti giovani di Debre Marcos, località a 300 Km da Addis Abeba in Etiopia. Staremo insieme dieci lunghissimi giorni, vedremo storie belle, significative, classiche, moderne, ascolteremo suoni lontani, voci e culture diverse, persone, tante persone, perché questo è il vero punto di forza del Festival, un pubblico come quello che riempie i teatri di Porto Sant’Elpidio a tutte le ore del giorno non lo può vantare nessuno, è un pubblico che stupisce le compagnie ospiti, gli organizzatori stessi, un pubblico che ha portato la manifestazione fino alla sua 21^ edizione e che speriamo voglia sostenerla ancora a lungo, un pubblico che coglie in questa grande festa i valori dello stare insieme e del piacere di condividere esperienze sane con i propri figli.

Sarà un viaggio lungo, molto lungo, dovrete partire attrezzati, il programma sempre in tasca e la mano stretta a quella di un altro, non perché ci siano pericoli ma perché questi viaggi è bello farli insieme per poi raccontarseli.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2010 alle 19:20 sul giornale del 02 luglio 2010 - 823 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto sant'Elpidio, I teatri del mondo, festival internazionale del teatro per bambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Lv





logoEV
logoEV
logoEV