x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Montegranaro: l'Avis fa il pieno di iscritti al Veregra Street

2' di lettura
762
da Centro Servizi per il Volontariato

centro servizi volontariato

Ottimi risultati per l’Avis di Montegranaro che ha allestito un punto informativo, dal 25 al 27 giugno, durante il Veregra Street: la presenza fisica del gazebo e il dono di palloncini colorati ha attirato grandi e bambini e sono stati ben ventotto i nuovi iscritti, dodici donne e sedici uomini, soprattutto giovani.

Molte anche le mamme in attesa che hanno chiesto informazioni e ritirato materiale illustrativo in merito alla donazione di sangue del cordone ombelicale, ricco di cellule staminali importanti per la cura di diverse malattie. “Sono molto soddisfatto dei risultati ottenuti – dice Dino Pesci, presidente della sezione da marzo di quest’anno - che dimostrano, ancora una volta, quanta generosità e attenzione ci sia verso la donazione.

Se la proposta arriva vicino alle persone, in momenti anche apparentemente spensierati e di relax, come quelli del Veregra Street, la risposta è positiva”. Negli ultimi mesi l’Avis sta investendo in varie attività di sensibilizzazione e informazione, che in cento giorni hanno portato settanta nuovi iscritti.

Tante le iniziative svolte, tra cui, ad aprile e maggio, la presenza alle partite di basket e di calcio con la possibilità, per i volontari, di intervenire prima degli incontri; in primavera, in collaborazione con Admo, Aido, Sutor, i servizi sociali del Comune e l’Istituto tecnico commerciale “Luigi Einaudi”, è stato presentato ai neodiciottenni un dvd intitolato “Donare è Vita”; lo scorso 19 giugno, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede, tutti i bar e ristoranti della città sono stati forniti di bustine di zucchero con il logo Avis. Per l’estate è prevista la partecipazione a feste, gare sportive e manifestazioni, sempre con lo scopo di rendere l’Avis “visibile” e vicina ai cittadini.



centro servizi volontariato

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2010 alle 11:21 sul giornale del 01 luglio 2010 - 762 letture