Governance e partecipazione: Provincia e Comuni per un progetto di organizzazione istituzionale

7' di lettura 25/06/2010 -

La Provincia è un Ente territoriale che ha, per definizione, un ruolo di Governo di “area vasta”. E’, anzi, l’Istituzione che più fornisce l’impulso affinché si realizzi una condivisione di programma e assetto del territorio auspicato dai soggetti pubblici e privati che vi operano. Le funzioni fondamentali delle Provincia, infatti, debbono essere essenzialmente quelle di coordinamento dello sviluppo economico locale, ma anche, e non secondariamente, quelle di sussidiarietà a supporto dei Comuni in una ottica di riequilibrio complessivo del territorio tenendo conto, chiaramente, delle peculiarità e delle originalità locali.



L’Ente Provincia è oggi una articolazione della Repubblica al pari dei Comuni, delle Città Metropolitane, delle Regioni e dello Stato sebbene con ruoli e funzioni diverse. La riforma del Titolo V della Costituzione ne ha costituzionalizzato l’esistenza come parte essenziale della Repubblica ed ha affermato, a livello costituzionale, la sua natura di ente autonomo con propri statuti, poteri e funzioni. Questo modello è il recepimento nel nostro ordinamento del “principio di sussidiarietà” che esprime prioritariamente un’esigenza di prossimità con la società, le collettività, il territorio ed in base al quale i compiti di gestione amministrativa della cosa pubblica devono essere affidati all’Ente Locale più vicino alla cittadinanza lasciando alle strutture amministrative sovraordinate soltanto quelle funzioni che, per loro natura, non possono essere svolte localmente.

In tale ottica va collocata, ad un anno esatto dalla sua presenza attiva nel territorio, la Provincia di Fermo che costituisce il miglioramento del livello di programmazione e gestione della cosa pubblica avvicinando i centri decisionali, il controllo della spesa e la valutazione dei risultati al territorio amministrato. In una realtà di piccoli Comuni, la Provincia assolve alla funzione di elemento di aggregazione delle piccole realtà territoriali nell’ambito di una cultura nazionale dove l’identità storica, politica e culturale dei Comuni é molto forte. La Provincia di Fermo, allora, sia identificata quale custode dell’identità del territorio fermano connotato da un comune sentire, da caratteristiche culturali, sociali ed economiche che testimoniano una identità molto più ampia di quella dei singoli Comuni che vi fanno parte.

L’iniziativa legislativa che nel 2004 ha sancito la nascita della Provincia di Fermo, che per il fermano ha finalizzato un percorso che viene molto da lontano e che ha visto tutta la cittadinanza protagonista, può considerarsi un “guardare in avanti” e non il risultato di una congiuntura politica o di un’azione campanilistica. Questo territorio ha conquistato sul campo la dignità istituzionale di Provincia grazie all’operosità delle migliaia di piccole imprese e dei lavoratori che lo hanno reso famoso e riconoscibile a livello mondiale e, certamente, alla determinazione e tenacia dei 40 Comuni, grandi e piccoli come Moresco, che in una fase storica difficile per la politica e la finanza pubblica, sono riusciti a mantenere la coesione sociale indispensabile per il riconoscimento istituzionale del nuovo Ente.

Il valore aggiunto della Provincia di Fermo, a un anno dalla sua nascita, è rappresentato dalla possibilità per il territorio di acquisire pari dignità nell’ambito dei diversi livelli Istituzionali, sia quello regionale che quello nazionale e poter concretamente e compiutamente beneficiare dell’attuazione del principio di sussidiarietà.

Il valore aggiunto della Provincia di Fermo è inoltre politico, connotato da una politica della responsabilità e del fare operoso che consente di gestire le risorse e le Istituzionali al di là della pura azione amministrativa, ma che anzi si relaziona ed interfaccia con i problemi e i bisogni del territorio.

A tale scopo la piccola dimensione della Provincia di Fermo deve essere colta non come appesantimento dell’apparato organizzativo amministrativo, ma opportunità di crescita per la classe politica dirigente e per le risorse che vi operano e quindi una vera nuova risorsa per la comunità amministrata.

Ecco dunque la determinante importanza del ruolo delle Province nell’ambito della pianificazione territoriale caratterizzata dall’esercizio di funzioni amministrative che non possono essere esercitate dai Comuni, ma che non rientrano nemmeno nella competenza delle Regioni. Al contrario di quanto l’attuale dibattito politico potrebbe far pensare, le Provincie sono oggetto di un continuo crescere ed aumentare di competenze strategiche fondamentali, basti pensare al turismo, all’ambiente, all’agricoltura, alle scuole, alla formazione professionale, alla tutela del lavoro ed ancora alla tutela e valorizzazione delle risorse idriche, all’organizzazione dello smaltimento dei rifiuti, alla difesa del suolo, alle opere idrauliche, alla gestione integrata degli interventi di difesa delle coste, all’energia senza parlare delle competenze “storiche” della Provincia: la viabilità, i trasporti.

In questa sede cogliamo l’opportunità per aggiungere un’altra competenza che vorrà essere una caratteristica propria della Provincia di Fermo, vale a dire l’assistenza tecnico amministrativa agli Enti Locali più piccoli, i Comuni. Si tratta di una competenza che potrebbe essere una delle chiavi di volta per un ulteriore ruolo della Provincia nel confronti dei Comuni. Se, infatti, l’obiettivo di questi ultimi anni è quello del decentramento delle funzioni amministrative e del federalismo, allora sarà strategico per i Comuni contare sulla Provincia come Ente di raccordo.

Forte, inoltre, di una ampia sensibilità all’ascolto delle entità ed esigenze dei Comuni, desiderosa di attuare un modello politico basato sul desiderio di risolvere collettivamente i problemi e rispondere ai bisogni e particolarità della comunità locale attuando una politica di governance non solo a parole, ma con fatti, la Provincia di Fermo non ha iniziato il suo percorso politico in solitudine, ma anzi ha prestato ascolto e richiesto collaborazione ai Comuni attraverso il prezioso strumento delle campagne di ascolto. È solo un esempio di cosa la Provincia di Fermo intende per partecipazione attiva, una modus operandi dal quale emerge la visione unitaria del territorio che supera i confini comunali e cerca di cogliere gli aspetti strategici per uno sviluppo armonico e coerente con l’identità fermana.

Il documento che ci accingiamo ad approvare dovrà avere la capacità di raggiungere i cittadini affinché si appassionino alla Provincia di Fermo e prendano consapevolezza dell’importanza di una Istituzione senza la quale il territorio sarebbe meno ricco e insieme alla quale, invece, può aspirare al raggiungimento di traguardi anche molto ambiziosi.

Pertanto, rispetto alle tematiche affrontate nel presente ordine del giorno e riferite in questa sede, la Provincia di Fermo, già autonoma ed operativa grazie al concorso di tutte le sue articolazioni, si impegna, nell'ambito delle proprie competenze a:
adottare tutte le iniziative politiche ed istituzionali per la completa definizione delle procedure necessarie per l’attivazione degli Uffici Periferici dello Stato nel suo territorio ed in primo luogo l’istituzione della Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo con la conseguente nomina del Prefetto;

valorizzare e sostenere i Comuni della Provincia di Fermo nel far conoscere e mantenere nel tempo il loro incommensurabile, unico e straordinario patrimonio storico, artistico, culturale, paesaggistico;
assumere un ruolo di assistenza e supporto per i piccoli Comuni affinché essi si rapportino alla propria Provincia anche come Ente di raccordo.

accentuare il ricorso ai metodi di partenariato istituzionale in particolar modo con i Comuni che compongono il suo territorio;

farsi promotrice di azioni di coordinamento e promozione del sistema imprenditoriale incentivando i processi di valorizzazione del tessuto delle piccole e medie imprese;

porre la massima attenzione ai distretti e ai microsistemi produttivi peculiarità particolarissima del tessuto economico del territorio fermano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2010 alle 16:15 sul giornale del 26 giugno 2010 - 754 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ys





logoEV
logoEV