Magliano di Tenna: la terra delle sagre e del buon mangiare

vino 1' di lettura 24/06/2010 -

Una sagra? No: dieci sagre, e tutte insieme. Dove? A Magliano di Tenna. Quando? Sabato 26 e domenica 27 giugno.



Due giornate da “leoni” nel piccolo centro della Valtenna, che sarà, come ogni anno, preso d'assalto da migliaia di buongustai. E' gente che arriva dai dintorni, ma anche dalla costa. Turisti e residenti. Tutti insieme a godere di quel po' po' di ben di Dio che 200 persone di buona volontà hanno preparato con cura, senso di ospitalità e d'accoglienza.

La comunità di Magliano di Tenna è fatta così. Così sono il sindaco De Angelis e la sua Giunta, così è la Pro Loco, così è il Comitato Sagra delle sagre: ospitali, accoglienti, e capaci di far festa come un tempo: festa popolare. 10 gli stand gastronomici (qui, non si scherza proprio): dagli gnocchi alla pizza d'ogni tipo, dalla polenta alle penne all'arrabbiata, dagli arrosticini alla bruschetta, dai fagioli con le cotiche alle frittate varie. Come dire: gli adulti sono serviti!

E per i giovani? No problem: hot dog e patatine fritte. I punti ristoro saranno posizionati tre in piazza Gramsci, il resto lungo la circonvallazione delle mura castellane. Il “bengodi” aprirà alle 18, sia di sabato che di domenica, ad libitum, a piacere. Per gli amanti della musica, il rock lo troveranno dalle 22 di entrambi i giorno in piazzale della Repubblica, altrimenti, il “liscio” sarà servito al belvedere, e “gli anni '60” in piazza Gramsci e via Marconi. I prezzi sono ultra popolari, alcune degustazioni sono addirittura gratis, da non credere. La nona edizione si prepara al grande boom. Infelice chi mancherà.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2010 alle 17:08 sul giornale del 25 giugno 2010 - 699 letture

In questo articolo si parla di attualità, vino, prodotti tipici, degustazione, Magliano di Tenna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vR