Provincia, attesa per una piena giurisdizione sul mare

provincia di fermo cartografica 1' di lettura 16/06/2010 -

Dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è pervenuta alla Provincia di Fermo una comunicazione in merito alla nota inviata lo scorso 10 marzo dal Presidente Fabrizio Cesetti, relativa all’elevazione ad Ufficio Circondariale Marittimo dell’Ufficio Locale Marittimo di Porto San Giorgio.



Nella risposta il Capo della Segreteria Tecnica del Ministro Matteoli, Dott. Emilio Brogi, sottolinea come il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto abbia già provveduto ad interessare i Comandi territorialmente competenti per un’accurata analisi di fattibilità, rinviando ad ulteriori comunicazioni per gli sviluppi della pratica.

Cesetti, nella precedente missiva, aveva rimarcato la qualità e la professionalità degli uomini della locale Guardia Costiera, ad oggi dipendenti dal Compartimento Marittimo di San Benedetto del Tronto, insieme allo spirito di abnegazione ed alla trasparente linea di condotta del Maresciallo Giuseppe Labanca.

Inoltre, il Presidente si era soffermato sulla vocazione marittima di primo piano della città di Porto San Giorgio e della sua area portuale, l’unica della regione Marche a non avere ancora la Capitaneria nel suo ambito.

“L’attenzione dimostrata dal Ministero - ha concluso Cesetti – ci fa ben sperare su di una conclusione positiva. Il territorio, i suoi cittadini, le forze impegnate in una costante attività di sicurezza e vigilanza, nonché gli operatori economici, confidano fortemente nell’elevazione ad Ufficio Circondariale Marittimo. Un passaggio importante, che garantirebbe al Fermano una giurisdizione anche sul mare, paritariamente a tutte le altre realtà provinciali”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2010 alle 18:21 sul giornale del 17 giugno 2010 - 1101 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, provincia di fermo, provincia di fermo cartografica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ck