Taglio mini-province, Di Ruscio: soddisfazione per il ritiro dell'emendamento

saturnino di ruscio 1' di lettura 10/06/2010 -

"Come Sindaco del Comune Capoluogo di Provincia non posso che esprimere soddisfazione per il ritiro, da parte del Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera On. Donato Bruno, dell’emendamento per il taglio delle province con popolazione inferiore ai 200 mila abitanti".



La volontà della Città di Fermo, quella dei 40 Sindaci di questo territorio, della Provincia di Fermo stessa, di tutte le associazioni di categoria e dei cittadini che erano presenti al consiglio comunale di mercoledì è stata ascoltata. Un impegno corale che ha dato i suoi frutti e che è servito a ribadire in modo forte l’identità del territorio fermano. Per questo voglio ringraziare anche i capigruppo ed i consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione che hanno fatto si di poter inserire in tempi da record, la discussione dell’ordine del giorno urgente a difesa della Provincia di Fermo. Tante sono state le azioni intraprese in questi giorni.

Grazie al lavoro di tutti questi soggetti, che rappresentano la forza del territorio Fermano, oggi ci troviamo di fronte ad un risultato quanto mai positivo. La notizia che il Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera e relatore del provvedimento, On. Donato Bruno, ha deciso di sopprimere l'articolo 14 del Codice Autonomie Locali che prevedeva la cancellazione delle province sotto i 200mila abitanti non può che rimarcare, ancora una volta, la necessità di coesione del territorio Fermano che ha come punto forza proprio la sua unità. Prosegue ora il lavoro per sollecitare tempi rapidi per la nomina del nuovo Prefetto, l’attivazione della Prefettura e il completamento degli uffici decentrati dello Stato.


da Saturnino Di Ruscio
sindaco di Fermo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2010 alle 19:39 sul giornale del 11 giugno 2010 - 808 letture

In questo articolo si parla di attualità, saturnino di ruscio, provincia