La Confraternita del Sacro Cuore di Gesù ha conferito il riconoscimento 'piccola Fornarina'

3' di lettura 09/06/2010 -

Anche quest’anno, venerdì 4 giugno, la Confraternita del Sacro Cuore di Gesù, i sacconi di San Ginesio, ha conferito il riconoscimento “piccola Fornarina”. La festeggiata è stata Alessia Ercoli un’alunna della classe quinta della scuola Primaria di Salvano Sez. Stacc. del Comprensivo “Da Vinci - Ungaretti” di Fermo.



I compagni di classe di Alessia hanno formulato le caratteristiche che avrebbe dovuto avere la loro “fornarina” e queste sono state attribuite ad Alessia che incredula ed emozionata, perché all’oscuro di tutto, ha ascoltato la motivazione ed accettato l’omaggio con grande serenità.

La Confraternita ha accolto gli alunni di Salvano a Porta Picena e una consorella li ha accompagnati nei luoghi più suggestivi ed importanti del paese, raccontando loro alcune tradizioni medievali. Alunni ed insegnanti sono rimasti incantati dalla bellezza storica e paesaggistica di San Ginesio ed hanno notato ed apprezzato anche l’aria frizzantina. Danzatrici preparate dall’esperta Chiara Marangoni hanno eseguito una breve danza rinascimentale gradita dai presenti.

L’insegnante Gabriella Torresi ha presentato la festeggiata; il Priore Giovanni Petrelli ha evidenziato le motivazioni del riconoscimento raccolte in una pergamena consegnata dal nostro assessore alla cultura Adriano Campugiani. Erano presenti l’assessore al bilancio del Comune di Fermo Dott. Elvazio Capriotti, la preside dell’Istituto Comprensivo “Da Vinci - Ungaretti” Dott.ssa Marinella Corallini e la presidente del Centro Internazionale Studi Gentiliani Dott.ssa Pepe Ragoni.

L’associazione Tradizioni Sanginesine ha dato in omaggio agli alunni ed insegnanti ospiti un biglietto per assistere alla rievocazione storica della “battaglia della Fornarina” dell’8 agosto 2010. Nello stesso giorno, come di consueto, avverrà la consegna del riconoscimento “Fornarina 2010”, sarà un avvenimento straordinario e di alto livello culturale, garantito dall’organizzatrice principale Dott.ssa Pepe Ragoni.

La preside dell’Istituto Comprensivo “Vincenzo Tortoreto” di San Ginesio, Dott.ssa Tullia Leoni e la consorella Valeria Balzi hanno parlato dei vari aspetti del progetto “L’esempio insegna”. Si è voluto mettere in evidenza quanto sia importante l’esempio positivo dei genitori, degli insegnanti, del vicino di casa, del compagno di banco con il quale ci troviamo bene perché ha delle qualità che condividiamo; tutto ciò tenendo conto delle parole di Sant’Agostino “Le parole insegnano, gli esempi trascinano. Solo i fatti danno credibilità alle parole”.

Il priore ha voluto sottolineare che il nostro paese nel Medioevo combatté contro la Città di Fermo per molti anni e grazie alla nostra fornarina, nel lontano 1377, i ginesini sconfissero gli agguerriti, forti ed imperterriti fermani. Dopo tanti anni di guerre combattute nel passato, oggi fermani e ginesini sono insieme per festeggiare la “piccola Fornarina” che non è ginesina, ma fermana. Questo significa quanto sia importante il colloquio, la collaborazione, il rispetto per gli altri, l’amicizia, il senso civile del vivere. Il priore ha inoltre puntualizzato che la Confraternita è aperta a qualsiasi tipo di collaborazione con tutte le istituzioni e con quanti operino per migliorare la qualità della conoscenza e della comunicazione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2010 alle 16:25 sul giornale del 10 giugno 2010 - 4272 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV