Sant'Elpidio a Mare: gusto e bellezza cpn 'Di arte in vino'

Di arte in vino 2' di lettura 07/06/2010 -

Una delle poche manifestazioni che sa coniugare il gusto e la bellezza sia delle opere d’arte che di un prodotto della terra come il vino. Appuntamento sabato 12 e domenica 13 giugno a partire dalle ore 16.00 nella sede della Nobile Contrada San Giovanni (palazzo Montalto Nannerini) con “Di arte in vino”.



L’iniziativa, giunta alla quarta edizione, consiste nella degustazione di vini delle più prestigiose cantine delle Marche che in questa edizione sono: Cavalieri di Matelica (MC); Centanni di Montefiore dell’Aso (AP); Mancinelli di Morro D’Alba (AN); Collevite di Monsampolo del Tronto (AP); Fiorini di Barchi (PU); Moroder di Montacuto (AN); Riomaggio di Montegranaro (FM); Santa Liberata di Fermo; Saputi di Loro Piceno (MC) e La Collina di Fermo. La novità artistica di questa edizione è rappresentata dal concorso di pittura dal titolo “Il vino tra emozioni e paesaggi delle Marche” che ha visto coinvolti gli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Macerata. L’iniziativa, patrocinata dalla Regione Marche, dalla Provincia di Fermo, dalla Camera di Commercio di Fermo e dalla Coldiretti Ascoli-Fermo e sostenuta da Quota Cs Sport, Ti Emme Conciaria e Nardi’S Car, è stata presentata nel corso di una conferenza stampa nella Sede Municipale.

“E’ sempre un piacere presentare Di arte in vino, la prima volta che ebbi l’onore di farlo mi ero appena insediato da sindaco – ha dichiarato il primo cittadino Alessandro Mezzanotte – Di arte in vino ha il pregio di promuovere nel segno della qualità la nostra città e le eccellenze del territorio”. “Un ‘iniziativa che è utile per promuovere Sant’Elpidio a Mare e le Marche mettendo insieme eccellenze, location e l’arte – ha aggiunto l’assessore provinciale al turismo ed all’agricoltura Guglielmo Massucci. “Una novità significativa quella della collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti, ragion per cui auspico un maggiore coinvolgimento delle scuole d’arte locali nelle iniziative culturali di rilievo dell’intero territorio” - ha sottolineato l’assessore comunale alla Cultura ed al Turismo Giuseppe Cifola. Ringraziando tutti i collaboratori della contrada e chi lavora dietro le quinte il Presidente della Nobile Contrada San Giovanni Paolo Pierleoni ha affermato che “con Di arte in vino si rafforza sempre il legame con la città, la contrada si apre e si proietta all’esterno, alle Marche e non solo”.

“L’evento, cresciuto a piccolo passi con l’intento di regalare due giornate di puro piacere dedicate alla conoscenza degli ottimi vini della nostra regione, rappresenta oggi una bella realtà grazie alla presenza di numerosi visitatori cresciuta negli anni e agli attestati di stima ricevuti per la bellezza e l’armonia che l’evento riesce a trasmettere” – ha concluso Marino Calvigioni, promotore e anima dell’iniziativa. Al termine aperitivo a base di vini marchigiani curato dall’Istituto Tarantelli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2010 alle 19:29 sul giornale del 08 giugno 2010 - 1477 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV