Porto San Giorgio: ex pescheria, si può procedere alla vendita

comune di porto san giorgio 1' di lettura 26/05/2010 -

L’ex pescheria si può alienare. Il via libera arriva dalla Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici delle Marche, a cui il Comune si era rivolto per chiedere il via libera alla cessione dell’immobile di proprietà comunale, che avendo più di 50 anni è sottoposto a verifica di interesse culturale.



Il direttore regionale Paolo Scalpellini scrive che “il fabbricato non riveste interesse culturale in quanto non sussistono i caratteri artistici, culturali, archeologici o etnoantropologici tali da motivare la dichiarazione dell’interesse culturale ai sensi dell’articolo 13 del Decreto legislativo 42 del 2004”.

“Questo parere – sottolinea con soddisfazione il sindaco Andrea Agostini – ci conforta sulla mancanza di interesse dell’immobile e ci consente di procedere con gli obiettivi dell’Amministrazione comunale, che intende alienare la struttura per ricavare i fondi necessari ad un obiettivo storico per la città qual è la riqualificazione dell’ex Cinema Excelsior. Credo che con questo passaggio si mettano a tacere tutte le polemiche e le contestazioni di certi esponenti politici. Se si vuole, come lo vuole la città, che l’Excelsior sia restaurato e restituito alla città, la dismissione del patrimonio immobiliare dell’ente è la strada necessaria.

La variante per il cambio di destinazione dell’ex pescheria è in atto e in breve tempo chiuderemo le procedure necessarie, in sinergia con gli uffici del territorio, per procedere alla vendita dello stabile, quindi al recupero dell’ex cinema. Ringrazio per l’ottimo lavoro svolto il dirigente ai lavori pubblici ed urbanistica Luigi Scotece e il direttore generale Deborah Giraldi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2010 alle 20:10 sul giornale del 27 maggio 2010 - 828 letture

In questo articolo si parla di politica, porto san giorgio, Comune di Porto San Giorgio





logoEV
logoEV