Sant'Elpidio a Mare: anche il comune alla marcia della pace

Alberto Spreca e Giovanni Pichierri 1' di lettura 17/05/2010 - Anche la Città di Sant’Elpidio a Mare ha preso parte alla tradizionale “Marcia della Pace” che si è tenuta domenica 16 maggio da Perugia alla rocca di Assisi.

A rappresentare l’Amministrazione Comunale e l’intera comunità elpidiense alla manifestazione, organizzata dalla Tavola della Pace, il consigliere comunale Alberto Spreca (accompagnato dal messo Giovanni Pichierri). Sant’Elpidio a Mare ha fatto così parte delle 600 città che hanno aderito alla marcia insieme a 518 enti locali: presente anche la Provincia di Fermo con il vice Presidente Gaetano Massucci. L’iniziativa in particolare ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della crisi del lavoro, dell’immigrazione, sui valori della Costituzione e soprattutto ha chiesto la fine dei tanti piccoli e grandi focolai di guerra in corso sparsi per il mondo.

Al proposito, appena appresa questa mattina la notizia della morte di due alpini in Afganistan e del ferimento di altri due commilitoni, il sindaco Alessandro Mezzanotte ha inviato, anche a nome del Presidente del Consiglio Comunale, un telegramma di condoglianze al Ministro della Difesa on. La Russa in cui, “condannando l’agguato di cui sono stati vittime i militari italiani”, ha espresso “sentimenti di profondo cordoglio per la loro morte avvenuta mentre con sacrificio ed alto senso umanitario contribuivano sia a riportare l’ordine e la stabilità che a dare sostegno alle popolazioni locali”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2010 alle 18:58 sul giornale del 18 maggio 2010 - 892 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, marcia della pace, alberto spreca, giovanni pichierri





logoEV
logoEV