Porto San Giorgio: nuovi cartelloni per le affissioni, l’Autority dà ragione al Comune

porto san giorgio 1' di lettura 09/05/2010 - In molti ricorderanno l’interrogazione con cui l capogruppo consiliare del Partito democratico Nicola Loira, lo scorso febbraio, contestava la concessione ad una società privata per l’installazione di due impianti luminosi a messaggi variabili e di dieci cartelloni 6X3, per una somma di 30.000 euro per ciascuna concessione.

Una scelta dell’Amministrazione comunale che veniva addirittura considerata come un danno erariale ed un favore al privato. A quella interrogazione risposi in Consiglio comunale, ricordando che oltre ai 60.000 euro introitati ci sarebbero state per l’ente anche ulteriori entrate derivanti dai diritti di affissione e precisano i contenuti tecnici dell’assegnazione di quegli spazi di affissione e pubblicità.

Ma qualcuno, pochi giorni prima, a fine gennaio, aveva interessato della questione anche l’Avcp, autority di vigilanza sui contratti pubblici per lavori servizi e forniture, che ci segnalò la contestazione e ci pregò di fornire gli opportuni chiarimenti. Note puntualmente inviate nelle scorse settimane, a cui l’Autority ha risposto con nota del 6 maggio scorso, sottolineando come sia stato tutto perfettamente regolare, anche perché quella stipulata con il privato non era neanche una concessione. Quindi l’Avcp non ha nulla da eccepire in merito ai provvedimenti adottati.

Una risposta che ci conforta sul corretto operato di questa Amministrazione comunale e che conferma ancora una volta la nostra distanza dal modo di fare politica di chi per settimane, nelle sedi istituzionali e attraverso i mezzi d’informazione ha trovato un altro pretesto per gettare fango sul nostro lavoro. Avevano torto, una volta di più.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2010 alle 18:53 sul giornale del 10 maggio 2010 - 872 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto san giorgio, Comune di Porto San Giorgio





logoEV
logoEV